Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


monumenti:miramar_castello

Miramare: il Castello

Nota: alcune foto di questa pagina sono ingrandibili, basta cliccarci sopra.

La visita

L'ingresso ed i saloncini delle guardie e dame d'onore sono ora biglietteria e bookshop

Il pianoterra

Le prime sale sono la stanza da letto di Massimiliano- con bagno annesso- e salottino che riprende il quadrato delle Novara. Il pianoterra è decorato con tappezzerie azzurre, zona abitata non ufficiale, e le tappezzerie le ho viste rinnovate.

La saletta della Novara

www.atrieste.eu_foto_a002_miramar2_miramarcastel31.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_miramar2_miramarcastel32.jpg

La biblioteca

La biblioteca, coi libri originali, ospita i 4 busti in marmo di poeti,Dante, Omero, Goethe e Shakespeare

Così si presentava nelle vecchie foto di Sebastianutti e Benque

Altre stanze

Uno studio di Massimiliano,

Nell'angolo delle torretta, il boudoir di Carlotta, con il suo ritratto in costume della Brianza del pittore belga Portaels

In genere, le sale sono ammobiliate con mobili ottocenteschi, più raramente settecenteschi, ispirati spesso a stili anteriori, dipinti o ritratti di parenti delle rispettive famiglie reali/imperiali o motivi paesaggistici. Ceramiche e porcellane europee e cinesi.

La stanza da letto degli arciduchi

È la sala in cui storicamente vennero ricevute le deputazioni messicane offerenti il trono a Massimiliano. I mobili sono un dono dei lombardi ai loro Vicerè

La cappella

La cappella in cedro del Libano, con dipinti dell'accademico Edmund Heinrich, dicono assomigli a quella del S Sepolcro a Gerusalemme e qualcuno dice che sia un dono della comunità greca triestina.

Qua si sposò in seconde nozze, nel 1900 Stefania del Belgio, vedova dell'arciduca Rodolfo, con il conte ungherese Lonyay, rinunciando ai propri titoli.

La sala della rosa dei venti

La sala della rosa dei venti era diventata sala da gioco e al centro c'è un biliardo

La rosa dei venti è il centro della decorazione del soffitto.

Il primo piano

Si ritorna alla base dello scalone per raggiungere il primo piano ( esiste un ascensore fatto costruire dal duca d'Aosta..)

com'era

e com'era negli anni 50, col le due portantine che poi sono state tolte

al primo piano, sul pianerottolo, una fontanella con fondo di cristallo proveniente da villa Lazarovich

Sale di rappresentanza

Le sale seguenti, decorate in broccato rosso, sono sfarzose sale di rappresentanza, con ritratti aulici..

il salone con il letto dono di Napoleone III e originario da Venezia, della duchessa di Berry

su un tavolino rotondo di marmo, dono di Pio IX, Massimiliano firmò l'accettazione al trono messicano.

I ritratti di Massimiliano e Carlotta

Vi sono i ritratti dei regnanti contemporanei di Massimiliano..

il padrone di casa

e Carlotta

nella sala d'angolo, i salottini cinese/ giapponese con porcellane orientali e cineserie

Sala con i quadri di Cesare Dell'Acqua

Segue la nota Sala di Cesare Dell'Acqua , dove Massimiliano commissionò al pittore 6 quadri riferentesi a storie relative a Miramare e a Grignano, nell'ordine cronologico:

Gli Argonauti provenienti dal Danubio ( qualcuno suggerisce pure la data, ad un evento mitico! 1360 a C.) dopo aver portato per terra la nave Argo la reimmergono nel golfo di Trieste sotto lo sguardo degli abitanti

L'imperatrice Livia, moglie di Augusto, in una fantomatica villa a Grignano, apprezza il vino Pucino locale

Leopoldo I nella visita imperiale, questa storica, visita l'eremo dei frati di Grignano

L'imperatrice Elisabetta, al rientro da Madera, su nave inglese, approda a Miramare e viene accolta da Carlotta ; in realtà l'incontro non fu dei più idilliaci e le cognate non si amavano..

Massimiliano riceve la deputazione spagnola che gli offre la corona

Partenza di Massimiliano e Carlotta da Miramare per il Messico

Sul soffitto, del medesimo autore, l'Apoteosi di Massimiliano dicono, altri la descrivono come fondazione di Miramare

La sala del trono

Segue la sala del trono che è stata ricostruita recentemente, dopo un incendio ed una divisione in due piani. Il soffitto

Ospita spesso mostre, un grande albero genealogico di Massimiliano e vi hanno inserito un suo ritratto aulico

Il trono (moderno, uno sgabello)

La sala dei gabbiani

Segue la Sala dei gabbiani, dal soffitto dipinto

che ospitava pranzi ufficiali. Com'era un tempo

il quadro in alto a sinistra è una santa Rosalia attribuita a van Dick. Ora si trova nell'appartamento del duca d'Aosta

Secondo piano

Le stanze del duca d'Aosta al secondo piano mostrano mobili anni Trenta

Il bagno

com'era all'epoca

vi sono anche ritratti del Re e Regina d'Italia, dei duca d'Aosta padre e consorte. Una foto del duca, aviatore

Per altre foto, si veda pure https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=48&t=6064&start=60


Queste pagine web fanno uso dei cookies. Usando queste pagine tu accetti che alcuni cookies siano memorizzati sul tuo computer. Usando queste pagine, inoltre, tu accetti di aver letto e compreso le nostre regole sulla privacy. Se non condividi queste regole ti chiediamo di lasciare questa pagina. In questa pagina trovi maggiori informazioni sul nostro uso dei cookies e la nostra gestione della privacy.
monumenti/miramar_castello.txt · Ultima modifica: 21-03-2020 04:25 (modifica esterna)