Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


monumenti:stilitrieste_rococo

Gli stili architettonici e Trieste

Tutte e immagini possono essere ingrandite facendo clic su di esse con il pulsante sinistro del mouse.

Rococò ( a Trieste)

Finito il Barocco, lo stile che lo segue, nel Settecento, è il Rococò, che in certi casi soprattutto nei paesi tedeschi, rimane spesso simile al barocco. Ma, strano a dirsi, per Trieste, che nel settecento ebbe la grande espansione della nuova città teresiana, di edifici rococò o in genere settecenteschi, pochissimo rimane: lo stile neoclassico successivo farà quasi completamente sparire lo stile settecentesco. Per farmi capire, metto qualche tipico edificio settecentesco, con le sue decorazioni, di cui qua non si vede molto: questa è una casa settecentesca a Würzburg, in Germania:e questa una chiesa, sempre a Würzburg

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_dscn3857.jpg www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_dscn3883.jpg

(cose simili a Vienna, Innsbruck Graz…) troppo occupati a far commerci, i Triestini del Settecento? Anche gli edifici settecenteschi rimasti, come le case, a Trieste sono senza queste decorazioni Il solo grande edificio rococò della fine del Settecento, che era la prima chiesa di s Antonio nuovo in fondo al canale venne demolito per lasciar posto all'attuale chiesa neoclassica, eccone un'immagine, l'interno era probabilmente più decorato, la facciata sembra già risentire del neoclassicismo:

file00039.jpg

Palazzi barocchi, decorati anche da Tiepolo, come le ville venete o la Residenz sempre a Würzburg o il Belvedere di Vienna qua non se ne vedono
www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_dscn3893.jpg www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_img_3404.jpg

la sola , nel suo piccolo, che possa assomigliare al rococò è la Rotonda di villa Sartorio in Strada di Fiume e le statue di cavalli davanti, provenienti da una villa veneta settecentesca

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_sartroio1.jpg www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_sartorio3.jpg www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_sartorio2.jpg

Un edificio simile, ma ormai irraggiungibile perchè diventato condominio privato, lì vicino, è Villa Brigido

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_brigido.jpg

Ovviamente sono settecenteschi anche alcuni palazzotti come Casa Brigido in Cavana (il palazzo che ospitò Napoleone) o altre case settecentesche in zona col panduro sulla porta, ma non ci si vede molto rococò

Si riconosce invece spesso la grazia dello stile settecentesco, con le sue curve, in particolari architettonici, come questo abbaino in Cavana

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_abbaino700.jpg

o qualche balcone di ferro battuto non ancora ancora rigidamente geometrico. Oppure nelle bordure delle edicole sacre, ora spesso vuote, come questa in via dei Capitellipoi riempita con una moderna statua della Madonna

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_img_1571.jpg

ghirlande di fiori, volute, conchiglie.. sono decorazioni settecentesche usuali anche qua a Trieste e poi.. restano le fontane del Mazzoleni: Giovanni Francesco Mazzoleni, bergamasco, a cui dobbiamo le più note fontane settecentesche triestine, collegate all'acquedotto teresiano: la Fontana dei Continenti in Piazza Grande:

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_img_4337.jpg

la fontana del Nettuno ancora in piazza Venezia

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_img_2401.jpg

e la fontana di Piazza Ponterosso, sempre all'asciutto e in attesa di un “riqualificazione”. Nel progetto originario, erano previste due fontane una di fronte all'altra, poi se ne fece una sola

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_img_5984.jpg

Per il resto, le case del borgo teresiano crescevano con un gran portone per il magazzino delle merci a pianoterra, non molto alte per lasciar passare il sole ( verranno sopraelevate per speculazione edilizia nell'ottocento), e , come prevedeva Maria Teresa, con un cortile interno in cui coltivare piccoli orti privati.

Per riconoscere la grazia dello stile settecentesco, qua a Trieste sempre misurato, basta guardare il capitello della statua di Carlo Vi in Piazza Unità:con il mazzo di fiori fra le volute.

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_colonnafiori.jpg



Nota

Il testo è la trascrizione e rimpaginazione di un lungo topic del forum dedicato agli stili architettonici e il loro riconoscimento nei monumenti triestini.

Queste pagine web fanno uso dei cookies. Usando queste pagine tu accetti che alcuni cookies siano memorizzati sul tuo computer. Usando queste pagine, inoltre, tu accetti di aver letto e compreso le nostre regole sulla privacy. Se non condividi queste regole ti chiediamo di lasciare questa pagina. In questa pagina trovi maggiori informazioni sul nostro uso dei cookies e la nostra gestione della privacy.
monumenti/stilitrieste_rococo.txt · Ultima modifica: 21-03-2020 04:25 (modifica esterna)