Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


museo_arteorientale

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
Prossima revisione
Revisione precedente
museo_arteorientale [06-07-2016 17:09]
babatriestina
museo_arteorientale [15-05-2020 08:00] (versione attuale)
admin
Linea 1: Linea 1:
 ====== Il Museo di Arte  Orientale ====== ====== Il Museo di Arte  Orientale ======
-//**Pagina in costruzione**//+ 
 +{{  https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/4febbraioMuseoOrientale20.JPG?100  }}
  
 <WRAP round info>tutte le immagini possono essere ingrandite facendo clic con il mouse su di esse</WRAP> <WRAP round info>tutte le immagini possono essere ingrandite facendo clic con il mouse su di esse</WRAP>
 + 
 <WRAP clear></WRAP> <WRAP clear></WRAP>
  
-  +[[pianoterra|le salette del pianoterra]]
-È uno dei musei più recenti. Ha sede in via Cavana, nel palazzetto Leo, su 4 piani +
- +
-===== A pianoterra una piccola sezione dedicata all'arte del Gandhara ===== +
-Ricordi delle spedizioni al K2 a cui partecipò il professor Antonio Marussi: si tratta di piccole opere in pietra. Dopo la conquista di Alessandro Magno, nelle zone che ora sono Pakistan e Afghanistan si formarono dei regni indo-ellenistici la cui arte era una commistione di arte classica e cultura indiana. Ovviamente non abbiamo le statue di Buddha abbigliato in drappeggi grecizzanti, come nei grandi musei, ma ci accontentiamo di frammenti come questi: +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/Musei/museoorientale001.jpg?400}} +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/Musei/museoorientale004.jpg?400}} +
- +
- +
-alcuni ricordi della famiglia Nugent che lasciò il palazzetto al Comune e una sala dedicata a mostre e che nei primi tempi era dedicata ai rapporti fra Trieste e l'Oriente +
- +
- +
- +
-Primo piano: arte cinese +
- +
-La sala principale ospita vasi di ceramica e porcellana cinese, dai più antichi  in ceramica verde giada - il più antico un vaso Sung +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/Musei/museoorientale021.jpg?400}} +
- +
- +
- I vasi cinesi coem tutta l'arte cinese  sono divisi come epoche per dinastie, io difatti ne ricordo le successioni e come date le potete trovare anche googlando, comunque vi dico come le ricordo io: l'epoca più antica sono i Shang (1600 - 1046 a C) e Chou /Zhou ( occhio che adesso li scrivono anche in modo diverso) e sono principalmente vasi di bronzo di cui qua a Trieste non abbiamo niente. salto un po' di dinastie non tanto importanti per la storia dell'arte , poi ci sono Tang (600-900) insomma per capirci corrispondenti al nostro Alto Medioevo, facevano ceramiche bellissime e di cui qua non abbiamo nulla. +
-I Sung o Song sono attorno al Mille e di quest'epoca abbiamo la ciotola di celadon, una ceramica verde, con decorazioni sottosmalto che forrebbe forse imitare il colore della più pregiata giada. +
-Abbiamo pure due celadon della dinastia successiva, 1200 1300, gli Yuan , per capirci era uno di loro il Kubilai Khan di Marco Polo. +
-La successiva dinastia Ming va più o meno dal 1300 al 1600 per cui possiamo pensarla contemporanea all'ingrosso al nostro Rinascimento, e dal '600 ai primi del Novecento ci sono i Ch'ing o Quing che erano una dinastia manciù ma che artisticamente si pone  abbastanza in continuità coi Ming.  +
- +
-Un celadon  Yuan +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTrieste2/MuseoOrientaleMarzo030.jpg?400}} +
- +
- +
- +
-per gli Yuan : la dinastia era mongola e spesso le loro fiasche hanno aspetti " persianeggianti", è alla loro epoca che compaiono le prime porcellane bianche e blu. Gli Europei per alcuni secolo non riuscivano ad imitarle, e per questo ne compravano facendosele inviare per terra ma soprattutto per nave, e i Cinesi ne producevano per esportazione. le chiamavano Kraak, dalla " caracca " nave da trasporto.  +
- +
-Come queste, Ming, del nostro museo +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTrieste2/MuseoOrientaleMarzo021.jpg?400}} +
- +
-il prossimo piatto, Ming destinato all'esportazione, è detto di tipo //Swatow// +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTrieste2/MuseoOrientaleMarzo022.jpg?400}} +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTrieste2/MuseoOrientaleMarzo025.jpg?400}} +
- +
-queste porcellane poi sono state collezionate in tutta Europa e le vediamo nei salotti cinesi dei grandi castelli centroeuropei.. se non trovavano queste, ripiegavano su quelle più tarde o quelle giapponesi, come ne vediamo pure a Miramare. +
- +
-Nel frattempo, gli europei tentavano di scoprire il segreto della fabbricazione della porcellana, e dopo un tentativo della cosiddetta "porcellana dei Medici" in Toscana nel tardo '500, dove c'era già una tradizione, ma di ceramica, furono i ceramisti della Sassonia a scoprire la formula della cosiddetta "porcellana dura" seguita dai francesi con la loro "porcellana tenera". Non pensiate che non si rompano ugualmente! e crearono anche oggetti biancoblu che imitavano i motivi cinesi. +
- +
- +
- +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTrieste2/MuseoOrientaleMarzo012.jpg?400}} +
- +
- +
- +
- +
-Dopo i MIng, i Ching o Qing mantennero l'uso del biancoblu, come ancora una foto dei vasi augurali di buon anno con fiori di pesco +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTrieste2/MuseoOrientaleMarzo038.jpg?400}} +
- +
-anche questo è un piatto Ching che riprende il biancoblu dei Ming è dell'epoca Kangxi 1662-1722 ( più o meno contemporaneo a Luigi XIV) +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTrieste2/MuseoOrientaleMarzo014.jpg?400}} +
- +
-anche questo con draghi +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo11.jpg?400}} +
- +
- +
-I vasi Ching poi altre volte sono vivacemente colorati e a seconda del colore predominante sono indicati come "famiglia rosa, famiglia verde" +
- +
-eccone uno al Museo +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/Musei/museoorientale125.jpg?400}} +
- +
-questo invece è ancora cinese ma per l'esportazione si rifà a modelli europei +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTrieste2/MuseoOrientaleMarzo069.jpg?400}} +
- +
-anche questo  +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo22.jpg?400}} +
- +
-Ci sono anche per  confronto porcellane europee a ispirazione orientale +
- le imitazioni europee +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTrieste2/MuseoOrientaleMarzo073.jpg?400}} +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo43.jpg?400}} +
- +
- +
-tazza in porcellana di Vienna a ispirazione orientale +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo33.jpg?400}} +
- +
-Oltre ai vasi qualche porcellana bianca epoca tarda ottocentesca cinese. Bianco senza sfumature, divinità buddista +
- +
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo4.jpg?400}}+
  
  
-Una  saletta laterale è dedicata ai tessuti e abiti cinesi+[[primipianocinese|al primo piano, l'arte cinese]]
  
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo47.jpg?400}} 
  
-secondo piano arte giapponese inclusa la collezione di stampe giapponesi 
  
-porcellane giapponesi e anche la famosa Onda di Hokusai+[[artegiapponese|secondo piano, arte giapponese]]
  
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo50.jpg?400}}+[[stampegiapponesi| secondo piano, le stampe giapponesi]]
  
-e i netsuke, piccole sculture in materiali diversi giapponesi, assai apprezzate dai collezionisti 
  
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo59.jpg?400}}+[[armigiapponesi| terzo piano, armi giapponesi e religione]]
  
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo62.jpg?400}}+[[mostre|le mostre temporanee che si son tenute al Museo]]
  
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo63.jpg?400}} 
  
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo66.jpg?400}} 
  
  
  
 +===== Dove si trova =====
 +È uno dei musei più recenti. Ha sede in via San Sebastiano (Cavana), nel palazzetto Leo, su 4 piani  (grazie a http://www.openstreetmap.org per la mappa che abbiamo personalizzato) 
  
-terzo piano arti marziali  giapponesi e religione+{{https://www.atrieste.eu/Foto/A004/Wiki/arteorientale.jpg?400}} 
 +===== Visite ===== 
 +Per gli orari di vista ed i costi si rimanda [[http://www.museoarteorientaletrieste.it/home/informazioni/|a questa pagina web.]]
  
-Incluse due armature da samurai+----
  
-{{http://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseoOrientale/MuseoOrientale2016marzo89.jpg?400}} 
museo_arteorientale.1467817772.txt.gz · Ultima modifica: 21-03-2020 03:39 (modifica esterna)