Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


storia_ts:biografie:tonello_gaspare



La ridistribuzione senza fini di lucro dei contenuti di questa pagina, anche se in forma parziale, deve citare il sito di provenienza www.atrieste.eu, i nomi degli autori, professori Fabio Francescato e Bruno Pizzamei, ed il fatto che si tratta della rielaborazione per il web di un ipertesto sviluppato dagli autori nel 1999 per conto del comune di Trieste e da questo distribuito gratuitamente nelle scuole. Non è ammessa la ridistribuzione con fini di lucro senza esplicita autorizzazione degli autori e dell'acquirente dell'opera.

GASPARE TONELLO

Gaspare Tonello nacque a Venezia il 7 luglio 1798; studiò architettura navale e giunse a Trieste nel 1820.

Qui ottenne un incarico di insegnamento presso l'Accademia di Commercio e di Nautica, dove per molti anni fu docente di “navigazione pratica” e di costruzione navale.

Nel 1824 inventò uno strumento nautico detto “trigonometro”, che venne premiato alla Pubblica Esposizione d'Arti ed Industria di Venezia con la medaglia d'argento.

La sua formazione professionale e la sua mentalità di ricercatore lo inducevano a guardare con gran sospetto al tradizionale empirismo che caratterizzava negli squeri del tempo il modo di lavorare dei proti. HotwordStyle=None;

Convinto della necessità di una solida preparazione teorica, Tonello si era fatto paladino dei metodi di progettazione più aggiornati e rigorosi, quale quello detto “parabolico”, che fin dal 1768 era stato elaborato dallo svedese Frederick Chapman, ma che aveva trovato scarsa attenzione presso i proti che operavano negli scali mediterranei.

Oltre a dedicarsi all'insegnamento, impegnato a dare agli studenti di costruzione un indirizzo moderno e a relegare i proti “empirici” al rango di semplici esecutori, Tonello progettò molte delle navi costruite al cantiere Panfili,HotwordStyle=None; e fra queste, non poche “vaporiere” lloydiane.

Eppure non era soddisfatto: sensibile alle suggestioni che venivano dall'estero, sempre aperto alle innovazioni, era ben consapevole delle gravi carenze tecniche che, secondo lui, toglievano al vecchio squero ogni possibilità di adeguarsi alle crescenti esigenze del momento.

Per di più il vecchio squero triestino era destinato alla morte anche a causa dello sviluppo crescente della città che lo circondava da ogni parte.

Il progetto di dar vita ad un cantiere più vasto e moderno poté realizzarsi solo quando trovò nella persona di Giuseppe Bousquet, commerciante all'ingrosso e proprietario di vasti fondi in Chiarbola Inferiore, l'uomo disposto ad investire nell'impresa i capitali necessari.

Al cantiere, destinato a notevole sviluppo negli anni seguenti, fu imposto il nome di San MarcoHotwordStyle=None; , in onore del santo protettore della città di Venezia.

L'inaugurazione del nuovo squero avvenne il 12 agosto 1839 e fu solennizzata con l'impostazione della chiglia di una goletta per “carattisti” che ebbe il nome augurale di “Primogenita”.

Nonostante i suoi meriti, non riuscì mai a convincere la “Seconda sezione” del Lloyd - quella dedicata alle attività armatoriali - ad affidargli le commesse di riparazioni e di costruzioni sulle quali aveva tanto contato: oberato dagli impegni finanziari, si vide infine costretto a rivolgersi un'altra volta al Bousquet e a cedergli lo squero.

Nel 1842 lo squero San Marco fu trascritto a nome del nuovo intestatario, che si avvalse della sua qualità di membro del Direttorio e di amministratore del Lloyd per appaltarlo definitivamente alla grande società.

Tonello lasciò anche varie opere di carattere tecnico, tra le quali un Corso ristretto di navigazione teorico-pratica in due volumi (Alvisopoli, Venezia, 1827) e le Lezioni intorno alla Marina, sua storia ed arte propria con notizie di vario argomento (Alvisopoli, Venezia, 1829)

Morì a Trieste il 4 dicembre 1849.


Collegamenti ad altre pagine

Queste pagine web fanno uso dei cookies. Usando queste pagine tu accetti che alcuni cookies siano memorizzati sul tuo computer. Usando queste pagine, inoltre, tu accetti di aver letto e compreso le nostre regole sulla privacy. Se non condividi queste regole ti chiediamo di lasciare questa pagina. In questa pagina trovi maggiori informazioni sul nostro uso dei cookies e la nostra gestione della privacy.
storia_ts/biografie/tonello_gaspare.txt · Ultima modifica: 21-03-2020 04:35 (modifica esterna)