Rangiarse

Regole del forum
Collegamenti al regolamento del forum in varie lingue ed alle norme sulla privacy in italiano.
Rispondi
Avatar utente
Zigolo
distinto
distinto
Messaggi: 1072
Iscritto il: lunedì 31 marzo 2008, 23:22
Località: Trebiciano

Rangiarse

Messaggio da Zigolo » giovedì 11 ottobre 2012, 22:20

Mia nona no saveva le lingue, ma gavendo una botega magnativa dove de estate vigniva anche qualche straniero, la doveva rangiarse.

Una volta ghe riva do francesi che voleva pan e ela lo gaveva zà finì. Ma no la se ga perso de animo e la ghe ga dito: se vù vulè le pan, vignì doman matèn. :lol:



Avatar utente
sono piccolo ma crescero
Cavalier del Forum
Cavalier del Forum
Messaggi: 6986
Iscritto il: venerdì 11 maggio 2007, 14:08
Località: Trieste

Re: Rangiarse

Messaggio da sono piccolo ma crescero » giovedì 11 ottobre 2012, 22:40

[FORA TEMA]Credo che nisun gabi mai parlà dela parola "rangiarse". La mancava nel nostro vocabolarieto http://www.atrieste.eu/Wiki/doku.php?id=dialetto:indice[/FORA TEMA]


Non sono abbastanza giovane da sapere tutto. (J.M. Barrie - The admirable Crichton)

Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34782
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Rangiarse

Messaggio da babatriestina » giovedì 11 ottobre 2012, 22:53

Mia mama contava de quela venderigola che un francese vedi un frutto e no conosendolo ghe domanda Comment s'appelle? e ela capissi che el ghe domanda come che se spela, e la ghe disi " Cu màn, Cu piè, cu quel che vù vulè !"


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3807
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Rangiarse

Messaggio da Ciancele » giovedì 30 maggio 2013, 12:58

babatriestina ha scritto:Mia mama contava de quela venderigola che un francese vedi un frutto e no conosendolo ghe domanda Comment s'appelle? e ela capissi che el ghe domanda come che se spela, e la ghe disi " Cu màn, Cu piè, cu quel che vù vulè !"
Mi conosevo quela dele nose. La venderigola ghe ga risposto: No se spell, se s'ciacch'.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34782
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Rangiarse

Messaggio da babatriestina » giovedì 30 maggio 2013, 13:47

Ciancele ha scritto: Mi conosevo quela dele nose. La venderigola ghe ga risposto: No se spell, se s'ciacch'.
no xe più francese, ma cole nose nona contava dela venderigola che diseva Bone nose! ma la vicina diseva Nose bone! e la prima se rabiava..

sempre per francese macheronico una vecia zia me diseva Adesso parlerò francese e la butava su un
Pian pianè
che no caschè
zo per scalè


e po iera invece la filastrocca bilingue

Le boeuf- der Ochs
La vache- die Kuh
ferme la porte
Mach die Türe zu!


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3807
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Rangiarse

Messaggio da Ciancele » giovedì 30 maggio 2013, 15:14

Per un mucio de gente le uniche parole de francese che le conosi xe quele dela filastroca. ;--D ;--D



Avatar utente
Elisa
notabile
notabile
Messaggi: 3314
Iscritto il: domenica 10 febbraio 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Rangiarse

Messaggio da Elisa » giovedì 30 maggio 2013, 19:12

Passo il ponte Trieste-Trento: :-) :-) :-)
Rangiarse l' è anca un verbo trentinissimo, fin da sempre.
Un pochetin de umor, version trentina-filofrancese trentinizada.
Un sior francese che no 'l conose le nos (le noci) 'l ghe domanda a la fruttivendola come che le se ciama. (Non ricordo la versione dialettale di "fruttivendolo". Mandi, SOS! :roll:
-Coman sapelen?
-Sapelen miga, se sghizen.
-Coman? Coman?
-Co man, co pèi, come te voi. :lol:


"Todo lo bueno me ha sido dado"

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3807
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Rangiarse

Messaggio da Ciancele » giovedì 30 maggio 2013, 20:40

La traduzione de fruttivendola dovaria eser venderigola, maschile: venderigolo. No so se esisti la forma maschile.
Ma ve go za contà quela del triestin a Parigi? El flic (tubo = pizzardone, vigile urbano) lo ga becà in un canton in una posizion tragica. El fa: Parbleu, monsieur! El triestin ghe rispondi: Par ble, ma xe cafè.



Avatar utente
babatriestina
Capo postin
Capo postin
Messaggi: 34782
Iscritto il: domenica 25 dicembre 2005, 19:29
Località: Trieste, Borgo Teresiano

Re: Rangiarse

Messaggio da babatriestina » giovedì 30 maggio 2013, 21:05

Ciancele ha scritto: lo ga becà in un canton in una posizion tragica. El fa: Parbleu, monsieur! El triestin ghe rispondi: Par ble, ma xe cafè.
Mi la conossevo come Sì, sior, par blu, ma soto xe maron! ;--D


"mi credo che i scrivi sta roba per insempiar la gente" ( La Cittadella)

Avatar utente
mandi_
notabile
notabile
Messaggi: 2733
Iscritto il: sabato 22 maggio 2010, 18:47

Re: Rangiarse

Messaggio da mandi_ » giovedì 30 maggio 2013, 21:24

versione dialettale di "fruttivendolo". Mandi, SOS!
mah, Elisa, no me vegn en ment..forsi perchè mi vago semplicemente dal ortolan per tor fruta e verdura...ortolan vende pomi, brugne e capusi, per mi :-D
Tra l'altro pensavo che venderigole vendesse de tut, no sol fruta e verdura...


"E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante"

Antoine de Saint-Exupéry

Avatar utente
Elisa
notabile
notabile
Messaggi: 3314
Iscritto il: domenica 10 febbraio 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Rangiarse

Messaggio da Elisa » venerdì 31 maggio 2013, 17:57

Grazie Mandi! :-) quela parola venderigole no l' avevo mai sentuda. Fruttivendolo pò, sol parlando en ponta de pèi.
Ma gnanca l' ortolan.... Enveze, la mamma la ne diseva ne a comprar questo o quel, alora secondo quel che doveven nar a tor, neven driti dala Maria o dal Gioani....ecc.
Che parchezza no? Povertà de parole ma no dificoltà per rangiarse!
E penso: qualche francese o qualche curios che entra a Trieste e i sui amici Sezione francese
a 'sto punto o el se spaventa o el se diverte perben! :lol:


"Todo lo bueno me ha sido dado"

Piereto
eximio
eximio
Messaggi: 1830
Iscritto il: venerdì 24 settembre 2010, 19:38

Re: Rangiarse

Messaggio da Piereto » venerdì 31 maggio 2013, 19:00

Vado fora tema, ma rangiarse xe el primo e più grande motto (mott) italian che ne aiuta a superar da sempre qualsiasi crisi.



Avatar utente
Elisa
notabile
notabile
Messaggi: 3314
Iscritto il: domenica 10 febbraio 2008, 17:27
Località: Argentina

Re: Rangiarse

Messaggio da Elisa » sabato 1 giugno 2013, 14:58

sono piccolo ma crescero ha scritto:[FORA TEMA]Credo che nisun gabi mai parlà dela parola "rangiarse". La mancava nel nostro vocabolarieto http://www.atrieste.eu/Wiki/doku.php?id=dialetto:indice[/FORA TEMA]
BONDÌ ! :-)

"Piccolo vocabolario triestino - italiano"
E' qui che sono andata ad illustrarmi, a continuazione delle diverse sbandate parafrancesi (?) si legga...andar fuori dal seminato. :?
E' vero, manca qui specificamente il verbo indicato da Zigolo che ha dato origine alla discussione: rangiarse, forma riflessiva triestina dell' italiano arrangiarsi, che ha ben altro significato che "rangiar" elencato nel Piccolo vocabolario triestino - italiano.
Arrangiarsi= riuscire a cavarsela.


"Todo lo bueno me ha sido dado"

Ciancele
no montar in scagno
no montar in scagno
Messaggi: 3807
Iscritto il: giovedì 28 luglio 2011, 22:30

Re: Rangiarse

Messaggio da Ciancele » sabato 1 giugno 2013, 19:54

Elisa ha scritto:Grazie Mandi! :-) quela parola venderigole no l' avevo mai sentuda. Fruttivendolo pò, sol parlando en ponta de pèi.
E penso: qualche francese o qualche curios che entra a Trieste e i sui amici Sezione francese
a 'sto punto o el se spaventa o el se diverte perben! :lol:
Elisa, la frutivendola se ciamava rivendugliola. In dialeto venderigola, quela dei banchi in piaza Ponteroso. Ma no sta eser tanto nera (pessimista). El mato se diverti e el impara qualcosa che no'l saveva. :clapping_213:



Rispondi

Torna a “Section française”