Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


santoniovecio

è trattata nel forum a questa pagina https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?t=1049

La chiesa originariamente dei francescani è tradizionalmente attribuita al 1234 ( consacrazione) e alla sua fondazione si dice che possa aver partecipato di persona s Antonio, giunto da padova. Chiesa e convento prosperarono, venne rifatta diverse volte per cui del suo aspetto originario duecentesco non rimane traccia. Vi era ospitata la Comunità delle Tredici Casade nel 1246; venne rifatta dapprima nel 1560 e poi nel 1774 con elimiazione delle tombe inclusa quella del vescovo umanista Andrea Rapicio 1573 ma ancor a poi rimaneggiata nel 1864 ; e dedicata alla beata Vergine del Soccorso a cui a Graz è dedicata una chiesa francescana, oltre che a S francesco e s Antonio. All'epoca delle riforme di Giuseppe Ii il convento venne demolito- al suo posto sorse la piazza ora Hortis- a metà Ottocento diventò parrocchia e venne rifatto il campanile

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_esterno1.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_08cy9.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_esterno2.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_file0040mv4.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_antoniovecio02.jpg

la lapide sul fianco

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_scuolacanalgiu09001.jpg

L'interno

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_cittavecchiarenagen1657.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_008internonavatacentr.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_12gc3.jpg

L'altar maggiore dono dei Marenzi nel 1759 con tabernacolo dono dei Petazzi nel 1770

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_22ot0.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_30marzo18settechiese89.jpg

la Madonna del dipinto 1774

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_madsoccoorso2.jpg

e quella originale di Graz 1611 autore Piero Pomis, che costruì pure un bastione al castello di Trieste più noto come Bastione Fiorito

www.atrieste.eu_foto_a002_graz_graznikon174.jpg

Gli altari laterali

Sono 6, tre a destra e tre a sinistra, e spesso la pala o la statua non è quella originale, sono generalmente barocchi o settecenteschi:

il più famoso è il primo a sinistra,l'altare delle Tredici Casade ( vedere in forum a riguardo) https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=6&t=18&hilit=casade

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_26oy0.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_img_0130.jpg

Gli stemmi sono divisi in due parti,e sono in parte rovinati: in basso quelli d elle casade ancora presenti all'epoca dell'altare, in alto quelli delle Casade già estinte

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_img_0131.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_img_0132.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_antoniovecio031.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_antoniovecio032.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_settesepolcri66.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_antoniovecio032.jpg

la'altare era dedicato dapprima ai santi Gioacchino e Francesco, poi nel 1774 a Francesco e Rocco ed ora ai santo Andrea a Nicolò nella pala del 1875 di Quajati

L'altare del Crocifisso 1662 dono dei de Marchesetti

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_crocifisso.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_34ra9.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_settesepolcri72.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_30marzo18settechiese81.jpg

l'altare della Madonna ottocentesco costruito con le offerte dei carlisti spagnoli e dell'arciduca Massimiliano

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_immacolata.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_immacolatasantvecch2.jpg

A destra: l'altare di s Antonio 1712 dono del patrizio Civrani

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_27yi9.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_33tu5.jpg

l'altare dell'Angelo custode ora di s Lucia pala di E Germpounig 18178

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_slucia.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_35bi8.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_36uv7.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_antoniovecio028.jpg

altare di san Carlo Borromeo dipinto di Agujari 1869 dono di carolina de Toppo

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_31ki6.jpg

Il fonte battesimale del 1813

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_settesepolcri63.jpg

la Via Crucis di Sbisà

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_antoniovecio033.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_antoniovecio013.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_30marzo18settechiese85.jpg

i dipinti devozionali

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_30marzo18settechiese88.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_antoniovecio009.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_antoniovecio025.jpg

vecchio santino della chiesa

www.atrieste.eu_foto_a002_santini_santini001.jpg

Custodito in chiesa, ma raramente esposto, lo stendardo dono di Massimiliano arciduca, dopo la caduta da cavallo

www.atrieste.eu_foto_a002_museits2_img_3874.jpg

STENDARDO DI MASSIMILIANO D'ASBURGO la mattina del 7 novembre 1855 l'arciduca Massimiliano d'Asburgo mentre si dirigeva verso Campo Marzio subì un grave incidente a causa dei cavalli imbizzarritisi: cadde dal calesse e venne trascinato per vari metri subendo una preoccupante commozione cerebrale. Il suo medico personale lo fece ricoverare nella vicina abitazione del carpentiere Giuseppe Spolar dove l'Arciduca ricevette nei giorni seguenti la visita dei fratelli, l'imperatore Francesco Giuseppe e Carlo Lodovico. Come ringraziamento per la guarigione ottenuta Diverse Nobil Donne della Parrocchia fecero eseguire questo stendardo conservato fin dal 1856 nella nostra Chiesa, mentre Massimiliano d'Asburgo donò la somma di 3000 fiorini per istituire la Fondazione Pia ferdinandea a beneficio delle famiglie delle famiglie povere di Trieste. Sulla parte anteriore dello Stendardo è riportato il luogo dell'incidente con l'immagine della B V del Soccorso e sul retro i santi Patroni degli Asburgo, i Santi Ferdinando e Massimiliano

Queste pagine web fanno uso dei cookies. Usando queste pagine tu accetti che alcuni cookies siano memorizzati sul tuo computer. Usando queste pagine, inoltre, tu accetti di aver letto e compreso le nostre regole sulla privacy. Se non condividi queste regole ti chiediamo di lasciare questa pagina. In questa pagina trovi maggiori informazioni sul nostro uso dei cookies e la nostra gestione della privacy.
santoniovecio.txt · Ultima modifica: 07-01-2021 13:47 da babats