Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


monumenti:sangiusto_sangiusto

la Cattedrale di San Giusto

La cappella dedicata a san Giusto, il patrono della città

è l'abside dell'antico sacello dedicato a san Giusto con il mosaico nel catino col cristo e santi locali. In basso, so sono succeduti diversi cicli di decorazioni: le prime ad affresco, duecentesche, sono state scoperte nel Novecento con lo strappo delle successive trecentesche che ora spono esposte nel battistero, sopra ne sette ottocento c'erano dlele tele dipinte Tutte con la stporia del martirio dle Patrono. Anche l'altare era stato più volte rimaneggiato, ne'ottocento avevano aggiunto un pannello votivo dell'arciduca Massimiliano ( ora alla Gipsoteca del sartorio) ed una statua del Santo ora nella navata destra L'altare che contiene le reliquie del santo è ricostruzione novecentesca come pure il pavimento, in parte ottenuto da antiche lapidi tombali, a loro volta probabilmente ottenuta da marmi romani

Il giorno della festa del Patrono, 3 novembre viene addobbato , con l'esposizione della reliquia della tibia, immagini del santo, l'alabarda di san Sergio, i Vigili urbani in alta tenuta…

www.atrieste.eu_foto_z001_sangiustorecuperate_img_1047.jpg www.atrieste.eu_foto_z001_sangiustorecuperate_img_1031.jpg

Davanti all'altare di san Giusto un'altra placca commemorativa del medesimo, per il ritrovamento delle reliquie del patrono evidentemente perdute e ritrovate ai tempi del vescovo Scarlicchio

www.atrieste.eu_foto_z001_sangiustorecuperate_img_8015.jpg

Ve la traduco un poco alla buona:

“Chiunque per di qua tu passi, non ti passino oltre sotto l'altare qua vicino ( recondi?) le sacre reliquie del santo martire Giusto nostro concittadino e patrono, ritrovate dal vescovo Rinaldo Scarlicchio per primo cento anni fa e nel medesimo posto rimesse col ringraziamento di tutta la città ; piacque mettere questa targa nell'anno del restauro di questa cattedrale 1724.”

1724? Scarlicchio era vescovo nel 1624, sembra messa nel centenario, ma non si sa bene da chi..

www.atrieste.eu_foto_z001_sangiustorecuperate_2281ie.jpg

Interessanti sono le decorazioni dell'abside, con Storie del santo.

Di solito sono visibili le più antiche: storie di san Giusto, romaniche, circa del 1240

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_img9616sm7ad.jpg Importante il capitello della basilica paleocristiana preesistente con il monogramma del Vescovo Frugifero, il primo vescovo triestino documentato

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_img9597sm3em.jpg Nel 1954 staccarono gli affreschi trecenteschi e ritrovarono i precedenti affreschi romanici

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_p1030333.jpg Nel Settecento vi misero le pale settecentesche del pittore Panza, che rimasero in vista nell'abside neoclassica durante l'ottocento e che ogni tanto vengono esposte,

l'immagine centrale, con san Giusto protettore della città, si vede ancora lo squarcio sotto.

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_p1030331.jpg www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_p1030330.jpg www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_p1030332.jpg www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_p1030326.jpg

affreschi in alto. apparizione ai discepoli e incredulità di san Tommaso
affreschi in alto. apparizione ai discepoli e incredulità di san Tommaso
l'alabarda di san Sergio viene esposta … il giorno di san Giusto!
il san Giusto degli abissi è stato dapprima portato “in visita” in Cattedrale, poi nel sito subacqueo hanno messo una copia
sempre il 23 novembre vine esposto nel reliquiario quella che è considerata la tibia di san Giusto. il resto delle reliquie, nella capsella del tesoro
il dettaglio dell'immagine di san Giusto dal mosaico

l'abside di s Apollinare o di san Nicolò

a destra, una seconda absidina conserva degli affreschi con una croce gemmata ( Etimasia) con Santi ai lati

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_img9619sm8ok.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_img_2412sm.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto2_img_0243.jpg

e due scene della vita di S Apollinare

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto2_img_0241.jpg

flagellazione di s Apollinare

e una santa Lucia romanica per qualcuno una Virtù con fiammella o l'Amor divino per qualcun altro s Apollinare

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_img_1695.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto2_img_0244.jpg

sull'altare due reliquie recentissime, dei recentemente canonizzati papi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto2_img_0240.jpg

sotto l'altare un rilievo preromanico

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_img_2413sm.jpg

In basso delle due absidi, di san Giusto e di s Apollinare o di san Nicolò, l'affresco rappresenta principalmente dei panneggi, ma qua e là compaiono altre figure, animali, fantastici o meno

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto2_img_0245.jpg

nb il cosideetto sarcofago di s Apollinare si trova nella cappella di san carlo, invece

Fra la cappella di san Giusto e quella di s Apollinare è murata la Piccola madonna romanica ad altorilievo, trecentesca

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto2_img_0238.jpg


Collegamenti ad altre pagine

Pagine San Giusto
Precedente Prossima Indice Sul forum
Queste pagine web fanno uso dei cookies. Usando queste pagine tu accetti che alcuni cookies siano memorizzati sul tuo computer. Usando queste pagine, inoltre, tu accetti di aver letto e compreso le nostre regole sulla privacy. Se non condividi queste regole ti chiediamo di lasciare questa pagina. In questa pagina trovi maggiori informazioni sul nostro uso dei cookies e la nostra gestione della privacy.
monumenti/sangiusto_sangiusto.txt · Ultima modifica: 25-04-2019 08:48 da admin