Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


rosario

La storia

I nobili triestini nel Seicento usavano associarsi in congregazioni religiose, e nel 1613 crearono una dedicata al Rosario, devozione mariana rilanciata in occasione della battaglia di Lepanto 7 ottobre 1571. Nella Piazza vecchia, allora centro cittadino, costruirono una cappella fra il 1631 e il 1651. la consacrazione avvenne il 13 agosto 1651 ad opera del vescovo Antonio Marenzi.

La chiesa, di stile barocco, con tre altari marmorei, rimase aperta al culto fino al 1784, quando fu chiusa in conseguenza delle leggi ecclesiastiche di Giuseppe II. Venne allora venduta alla comunità luterana augustana, che la dedicò alla Trinità e la modificò: eliminando le tombe e le lapidi precedenti ed aggiungendo alcuni cenotafi neoclassici che sono poi stati trasportati nella chiesa gotica di Largo Panfili.

Eliminati anche gli altari laterali, dedicati in origine a s Antonio di Padova e alle Anime del Purgatorio e poi a s Francesco di Paola , rimase invece l'antico altare seicentesco dedicato alla Madonna del Rosario, opera veneziana del 1684 consacrato nel 1689 dal vescovo Gorizzutti. La pala centrale andò dispersa ed è sostituita da una copia di una pala seicentesca ma eseguita da un Onghia nel 1932.

Nel 1869 alla demolizione della chiesetta di S Pietro in piazza Grande il Comune la riacquistò dagli Augustani ( trasferitisi nella chiesa neogotica) la restituì la culto cattolico nel 1871 con vescovo Bartolomeo Legat e la costituì cappella civica ( venne eretta a parrocchia molto più tardi) Dalla chiesa di s Pietro venne portata una pala cinquecentesca di Sante Peranda il miracolo della dracma e gli scanni del Consiglio minore

L'esterno

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_01_08_06_11_b_v_rosario.jpg

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_03_08_06_11.jpg

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_06_08_06_11.jpg

le modifiche degli Augustani con il simbolo della Trinità
la dedica degli Augustani

L'interno

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_10_08_06_11.jpg

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_11_08_06_11.jpg

la pala d'altare è una moderna copia del 1932 di una nota Madonna del rosario

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_12_08_06_11.jpg

( don Antonio stava dicendo Messa)

ancora una Trinità rimasta dall'epoca degli Augustani

La cantoria, l'attuale organo proviene da san Cipriano ed è in chiesa dal 1958 , è veneziano settecentesco, con sugli sportelli san Gregorio Magno e san Giovanni evangelista

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_13_08_06_11.jpg

con le nuove modifiche

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_presepichiese201662.jpg

L'altare laterale, dedicato ai Caduti e dispersi di tutte le guerre, ha la mensa che proviene dalla demolita (1939) cappella Conti

La lunetta rappresenta la partenza del soldato e il Compianto sul soldato morto

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_20_08_06_11.jpg

Tabernacolo e candelieri di bronzo di Sbisà e la pala a bassorilievo di Carà

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_22_08_06_11.jpg

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_23_08_06_11.jpg

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_24_08_06_11.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_7agostocittavecchiarosarioirci10.jpg

Attualmente sono esposte pure 4 pale d'altare con gli Evangelisti provenienti da S Giusto ma forse prima in S Pietro. San Giovanni e san Matteo sono opera del pittore veneto Antonio Zona (1814-1892) per la chiesa di san Pietro; i san Luca e san Marco sono di Bartolomeo Giannelli ( 1824-1894) capodistriano e provengono da san Giusto

san Luca
san Marco
san Matteo
san Giovanni

Candelieri e luci pensili d'argento probabilmente dalla demolita chiesa di san Pietro. le due lampade che stavano ai lati dell'altare nell'agosto sono spesso sostituite da due moderne.

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_img9549small5xj.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_img8950small6oq.jpg

le nuove lampade che hanno sostituito quelle antiche
le vecchie vengono esposte nelle solennità
gli scanni dell'antico Consiglio Minore dal teatro san Pietro
Una Crocifissione tedesca ottocentesca di Andrée Joan de Herrlein, forse Andrea Herrlein morto a Lubiana nel 1811

La pala del 1830 di Sante Peranda (1566-1638) proviene dalla demolita chiesa di san Pietro

il miracolo di san Pietro
il fonte battesimale di Tristano Alberti
un Crocifisso sette o ottocentesco
una nicchia di ex-voto alla madonna della salute

nella chiesa da anni il sabato si celebra la Messa latina col rito preconciliare e col nuovo parroco sono stae ripristinate vecchie tradizioni, statue, paliotti, processioni..

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_domenicaincitta002.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_domenicaincitta004.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_triestnext201527.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_citavecianikon3novembre42.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_citavecianikon3novembre44.jpg

Il pulpito moderno è un omaggio della Tripcovich

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_presepichiese201663.jpg

la Via Crucis ha l'aria moderna

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_7agostocittavecchiarosarioirci2.jpg

s Alfonso de Liguori in preghiera dipinto devozionale ottocentesco

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_presepichiese201672.jpg

l'educazione della Vergine dipinto devozionale ottocentesco
la s Lucia di Sbisà del 1956

La chiesa ospitò per anni la venerata immagine della Madonna del porto

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_madonna.jpg

di cui un nostro forumista ha trovato una foto dell'originale, conservato nei depositi dei Musei civici

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_cmsa_oa_14_000346.jpg

Nel forum la chiesa è trattata alla pagina https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=9&t=271

Queste pagine web fanno uso dei cookies. Usando queste pagine tu accetti che alcuni cookies siano memorizzati sul tuo computer. Usando queste pagine, inoltre, tu accetti di aver letto e compreso le nostre regole sulla privacy. Se non condividi queste regole ti chiediamo di lasciare questa pagina. In questa pagina trovi maggiori informazioni sul nostro uso dei cookies e la nostra gestione della privacy.
rosario.txt · Ultima modifica: 21-03-2020 03:34 (modifica esterna)