Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


itinerari:settecentesca

La città settecentesca

​Molte immagini possono essere ingrandite facendo clic su di esse con il pulsante sinistro del mouse.

Nel testo sono stati inseriti dei rimandi al forum dove si discute dei monumenti e dove si possono trovare altre immagini ed altre informazioni. Spesso le discussioni nel forum sono fatte in dialetto triestino.

Premessa

Anno 1719, anno cruciale, Carlo VI imperatore, perduta la successione degli Asburgo di Spagna, rivolge l'attenzione all'Adriatico, ne proclama la libertà di navigazione e poi il Portofranco di Trieste. Le vecchie saline vengono abbandonate, e durante il suo regno e quello della figlia Maria Teresa e del nipote Giuseppe II la città cresce col Borgo teresiano ed il Borgo Giuseppino. Ma gli edifici dei due borghi che si vedono adesso sono per lo più ottocenteschi. La città si popola anche di nuovi abitanti immigrati da tante provenienze e tante confessioni religiose, per cui si avranno le prime comunità non cattoliche, i cui edifici attuali però sono più recenti.

Costruzioni settecentesche

A san Giusto

La cattedrale aggiunge la cappella di san Giuseppe, ad opera dei Civrani

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_p1160459.jpg

In piazza dell'Unità

in Piazza compare la statua di Carlo VI e il Palazzo Pitteri (unici elementi settecenteschi, assieme alla fontana dei Continenti)

www.atrieste.eu_foto_a002_piazzagrande_img_0925.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_img_4337.jpg

L'acquedotto teresiano

Nel Borgo Teresiano compaiono le fontane, grazie all'acquedotto di Maria Teresa iniziato nel 1749 (Capofonte: https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=9&t=958&p=26550&hilit=capofonte#p26550)

www.atrieste.eu_foto_b004_fontaneaquedotti_054acquedottoteresiano0qg.jpg

www.atrieste.eu_foto_b004_fontaneaquedotti_055acquedottoteresiano3im.jpg

L'acquedotto alimentava le Fontane del Mazzoleni (che sono trattate in maggior dettaglio in questa pagina wiki):

Piazza Ponterosso

https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=55&t=5118

www.atrieste.eu_foto_b004_varie_01_giovanin.jpg

Piazza della Borsa

www.atrieste.eu_foto_a002_borgoteresiano_p1110406.jpg

Piazza Grande

https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=18&t=374

www.atrieste.eu_foto_a002_piazzagrande_img_4441.jpg

Edifici religiosi settecenteschi

Edifici religiosi sono le chiese di S Antonio Nuovo, la prima, demolita

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesevariets_chiesescomparse002.jpg

e la prima chiesa di san Spiridione, demolita.

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesenoncattolichets_chiesescomparse06.jpg

S Antonio vecchio viene rifatta in stile settecentesco. https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=9&t=1049

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_008internonavatacentr.jpg

Spariti pure le chiese, i conventi e gli ospedali fatti chiudere da Giuseppe II e le vecchie sinagoghe del ghetto distrutte nei rifacimenti degli anni trenta del Novecento. https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=9&t=5977

Il canal Grande

Il molo san Carlo

Il molo san Carlo del 1751, costruito sopra il relitto di una fregata militare san Carlo affondata nel 1737 qua in una cartolina ottocentesca.

s.carlo12.bmp.jpg

Dal 1918 prenderà il nome di Molo Audace

Edifici privati

I privati costruiscono case e palazzotti:

Casa Curtovich del 1767 in Ponterosso (rimaneggiata nell'800)

www.atrieste.eu_foto_a002_canallivio_0502324casarosaeg8.jpg

Casa delle Bisse 1771

www.atrieste.eu_foto_z001_amministrazione_bisse1.jpg

Il bel portone d'ingresso

www.atrieste.eu_foto_z001_amministrazione_bisse2.jpg

Un dettaglio della decorazione sopra al portone che dà il nome alla casa.

www.atrieste.eu_foto_z001_amministrazione_bisse3.jpg

Settecentesche erano alcune ville fuori città (allora) che i nobili triestini si fecero costruire:

Villa Brigido

www.atrieste.eu_fotoesterne_imageshack_img466.imageshack.us_img466_7905_img3812jq5.jpg

Villa Sartorio di cui rimane il belvedere.. https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=9&t=324

con alcune statue provenienti da ville settecentesche venete

www.atrieste.eu_foto_a002_statue_villasartorio063.jpg

ed una gloriette

www.atrieste.eu_foto_a004_sartorio_gloriette0.jpg

caratterizzata da un bassorilievo a putti; eccone alcune parti, altre sono visibili nel forum

www.atrieste.eu_foto_a004_sartorio_gloriette6.jpg

www.atrieste.eu_foto_a004_sartorio_gloriette3.jpg

ed un ingresso, ora chiuso, abbastanza importante

www.atrieste.eu_foto_a004_sartorio_ingr1.jpg

Vero e proprio rococò tipo quello austriaco? a Trieste sembra non essercene traccia, semmai si vede un influsso del Settecento veneto


itinerari/settecentesca.txt · Ultima modifica: 27-06-2018 07:52 (modifica esterna)