Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


itinerari:barocca

La città rinascimentale e barocca

​Molte immagini possono essere ingrandite facendo clic su di esse con il pulsante sinistro del mouse.

Nel testo sono stati inseriti dei rimandi al forum dove si discute dei monumenti e dove si possono trovare altre immagini ed altre informazioni. Spesso le discussioni nel forum sono fatte in dialetto triestino.

Fra i Quattrocento ed il Settecento la città vivacchia, e pochi sono i resti e le tracce del Rinascimento e del barocco triestino.

Le ricostruzioni e stampe

Il pittore ottocentesco Alberto Rieger la immaginava così nel Cinquecento:

www.atrieste.eu_foto_a002_stampe_riegertscinquecento1.jpg

mentre l'immagine più nota seicentesca è la stampa del Valvasor. La città è sempre all'interno delle mura, mentre all'esterno ci sono le saline, su cui verrà costruito, in seguito, il Borgo Teresiano.

www.atrieste.eu_foto_a002_carteepiante_valvasor.jpg

Il castello e gli stemmi dei capitani imperiali dell'epoca

Qualcosa però, nel disegno soopra riprodotto, si vede: cresce il Castello (si pensò ad un certo punto perfino di radere la cattedrale per far posto) con gli stemmi dei capitani imperiali. La pagina del forum dedicata al Castello è a questo indirizzo https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=9&t=2691

il capitano Giovanni de Hoyos (1546-1559) non mancava di mettere il suo stemma sul Castello

www.atrieste.eu_foto_a002_castel_tigor075.jpg

Quadri rinascimentali e barocchi nelle chiese

La cattedrale aggiunge quadri di pittori veneti e grandi lapidi del Vescovi fino al Settecento.

In particolare si possono vedere i quadri del veneto Sante Peranda a san Giusto

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_img9598sm4fd.jpg

e nella chiesa del Rosario (consultabile sul forum all'indirizzo https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=9&t=271)

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesarosario_santo6mb.jpg

Stemmi dei vescovi e di Enea Silvio Piccolomini

Il Vescovado porta gli stemmi dei Vescovi rinascimentali (e non dimentichiamo i 3 anni di Enea Silvio Piccolomini, papa Pio II)

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesaantoniovecchio_img_2565vi.jpg

e la lapide che ricorda papa Piccolomini

www.atrieste.eu_foto_a002_sangiusto_dscf1023.jpg

Edifici civili

In città , bruciato il Palazzo Comunale, ne viene costruito uno nuovo che poi diventerà il teatro san Pietro (distrutto nei rifacimenti di metà ottocento).

www.atrieste.eu_foto_a002_piazzagrande_img_2137.jpg

Sullo stesso genere è la Palazzina Marenzi.

www.atrieste.eu_foto_a002_citavecia_cittavecchia009.jpg

La chiesa di santa Maria Maggiore

Unico edificio barocco vistoso è la chiesa di s. Maria Maggiore dei Gesuiti che viene trattata e documentata a questo indirizzo del forum.

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_03293santamariamaggioresansilv.jpg

www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_258259260santamariamaggioreint.jpg www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_266santamariamaggioreinterno7f.jpg www.atrieste.eu_foto_a002_fotoaltruiperse_276santamariamaggioreinterno3w.jpg

Di un barocco più modesto, anche per vicissitudini successive, la chiesa del Rosario di cui, poco prima, in questa pagina, è presentata la pala d'altare.

www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_02_08_06_11.jpg www.atrieste.eu_foto_b004_chiese_10_08_06_11.jpg

Opere pittoriche rinascimentali e barocche

Oltre alle pale di Sante Peranda citate prima, sono presenti nelle chiese triestine due pale d'altare attribuiti al Guercino o alla sua scuola, una a s. Maria Maggiore con l'“Apparizione di Cristo a sant'Ignazio”

www.atrieste.eu_foto_a002_chiesagesuiti_p1150813.jpg

ed una alla chiesa di Montuzza, Di quest'ultima che rappresenta la “visione di san Felice che riceve il bambino dalla Vergine”, questa è un'immagine, ma l'opera, sottoposta a restauro, è da tempo invisibile.

Interessanti opere d'arte rinascimentali si trovano al Sartorio, nella collezione dei cosiddetti “quadri istriani”, che, come dice il nome, ospita quadri non provenienti da Trieste ma dall'Istria veneta.

Ecco, ad esempio, un quadro di Benedetto Carpaccio (1500-1560 circa)

www.atrieste.eu_foto_a002_museits2_museosartoriofeb9.jpg

ed uno del Tiepolo

https://www.atrieste.eu/Foto/A002/MuseiTs2/MuseoSartoriofeb16.jpg

Dipinti di epoca rinascimentale non particolarmente importanti ci sono anche nelle collezioni d'arte dei Musei, ma sono tenuti nelle riserve e spesso sono giunti in epoca successiva.

Una menzione particolare per alcune icone di scuola veneto-cretese ( Cinque. Seicento) sia nei depositi dei musei civici che nelle collezioni delle Comunità ortodosse.

www.atrieste.eu_foto_a002_mostreats_castelloserbi26ago09006.jpg

eccone una della collezione dei Serbo ortodossi, esposta anni fa in una mostra al Castello di cui si parla in forum alla pagina https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=48&t=4374

e quella dei Greci

www.atrieste.eu_foto_a002_greghits_grecicinesi017.jpg

dalla pagina dedicata al Museo della comunità greca visitabile alcuni giorni alla settimana, di cui si parla qua https://www.atrieste.eu/Forum3/viewtopic.php?f=49&t=6664


itinerari/barocca.txt · Ultima modifica: 27-06-2018 07:52 (modifica esterna)