Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


monumenti:stilitrieste_medioevo

Gli stili architettonici e Trieste

Tutte e immagini possono essere ingrandite facendo clic su di esse con il pulsante sinistro del mouse.

Arte cristiana medievale

L'arte romana continuerà a influenzare l'architettura, ma nel frattempo incomincia a crearsi un'arte cristiana, uscita allo scoperto e riconosciuta da Costantino in poi, che si noterà soprattutto nelle chiese, in origine sia riunione dei credenti- e degli aspiranti -i catecumeni- sia spesso venerato luogo di sepoltura dei martiri locali. Al di là delle forme a pianta centrale, di cui non abbiamo esempi veri e propri a Trieste, la forma delle chiese paleocristiane, che poi verrà in linea generale mantenuta fono al XX secolo, è la pianta rettangolare, o nella variante a croce latina, che inizia con la pianta basilicale. La basilica cristiana (basilikòs è un aggettivo greco che vuol dire reale) si ispira non al tempio pagano, ma alla basilica civile romana, luogo di riunione. A Trieste è emersa la basilica romana a san Giusto, a tre navate,separate da colonne, con abside terminale la zona dell'abside semicircolare sopraelevata di alcuni scalini:

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_img_1997.jpg www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_img_1996.jpg www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_img_1999.jpg

sembra che ce ne fosse una seconda dove ora c'è la strada. L'ingresso era presumibilmente nel lato longitudinale. La prima basilica triestina dovrebbe essere quella dei SS Martiri e della Madonna del Mare, di cui sono rimasti solo i mosaici sotto il Carducci, troppo scuri per postarli e abbastanza simili a quelli di Aquileia.

Lo stile basilicale si trova nelle chiese ravennati, in tante chiese romane, e riprende la forma della basilica romana: ingresso su un lato lungo, orientazione verso est (verso Gerusalemme?), tre navate divise da colonne, che sostengono archi a tutto sesto (semicircolari) abside semicircolare con catino absidale spesso a mosaici, una sorta di arco che immette nella zona dell'abside -il presbiterio- detto arco trionfale, spesso anch'esso decorato, e che vuole forse richiamarsi agli archi trionfali romani. Il tetto è di legno, a capriate. Le due basilichette dedicate all'Assunta e a san Giusto, che verranno fuse per la costruzione dela basilica di san Giusto (e che dovrebbero nascondere pure tracce di una precedente basilica paleocristiana) sono gli esempi locali di basiliche cristiane medievali a Trieste: questo è il lato della chiesa dell'Assunta

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_sangiulateral.jpg

le colonne venivano molto spesso recuperate da edifici romani preesistenti la chiesa di Muggia Vecchia (Assunta) è più tarda, ma ha ancora un classico soffitto a capriate.

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_muggiavesoff.jpg

Si ispirerà a questo stile la chiesa della Madonna del Mare a Piazzale Rosmini, anni Cinquanta del secolo scorso, nel costruire le sue tre navate su colonne monolitiche anche se il resto è ispirato allo stile romanico.

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_rosminiinternobasil.jpg

A questo stile, in parte, si richiameranno altre chiese triestine ottocentesche e novecentesche: san Giacomo tre navate divise da colonne (in realtà sono pilastri rivestiti di marmo, con capitelli floreali standard, archi, doppio arco trionfale e abside decorata, soffitto piatto.

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_008internotz3.jpg

La chiesa di via S Anastasio in cui ecletticamente abbiamo le navate divise da colonnette ad archi basilicali a tutto sesto ed un'abside invece ad archi acuti gotici. Però è conservato l'arco trionfale con la scritta laudativa

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_141chiesaimmacolatocuoredimari.jpg

Ricordi di archi e colonne basilicali li troviamo pure nel romanico san Silvestro:

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_sansilve.jpg

Della chiesa del sacro Cuore in via del Ronco, primi del Novecento, per la sua caratteristica abside, molto simile a certe absidi di basiliche ravennati, almeno per il tipo di decorazione nel catino absidale, qua semplicemente dipinto. Anche le finestrelle aperte sotto l'abside fanno riferimento a quelle sotto le cupole delle basiliche giustinianee, in primis la grandiosa s Sofia di Costantinopoli. Ovviamente le pitture sotto e l'altare sono un misto far art déco e neobizantino.

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_b049dy.jpg

Per un confronto con una classica basilica romana, ecco san Giorgio in Velabro a Roma

e una classica basilica ravennate, s Apollinare in Classe a Ravenna

upload.wikimedia.org_wikipedia_commons_thumb_f_fd_sant_27apollinare_in_classe_2c_ravenna.jpg_1024px-sant_27apollinare_in_classe_2c_ravenna.jpg

È difficile a volte attribuire un preciso stile ad un edificio, soprattutto a tante chiese medievali, perchè la loro costruzione durava decenni, per non dire secoli (il Duomo di Milano) per cui la chiesa poteva avere parti in un certo stile ed altre in un altro, penso a tante cattedrali iniziate come romaniche e finite come gotiche.



Nota

Il testo è la trascrizione e rimpaginazione di un lungo topic del forum dedicato agli stili architettonici e il loro riconoscimento nei monumenti triestini.

Queste pagine web fanno uso dei cookies. Usando queste pagine tu accetti che alcuni cookies siano memorizzati sul tuo computer. Usando queste pagine, inoltre, tu accetti di aver letto e compreso le nostre regole sulla privacy. Se non condividi queste regole ti chiediamo di lasciare questa pagina. In questa pagina trovi maggiori informazioni sul nostro uso dei cookies e la nostra gestione della privacy.
monumenti/stilitrieste_medioevo.txt · Ultima modifica: 21-03-2020 04:25 (modifica esterna)