Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


monumenti:stilitrieste_neoclassico

Gli stili architettonici e Trieste

Tutte e immagini possono essere ingrandite facendo clic su di esse con il pulsante sinistro del mouse.

Il Neoclassico

Alla fine del Settecento in tutta Europa e non solo inizia un movimento artistico che prende il nome di Neoclassico: la costruzioni si ispirano all'arte greca o romana, i quadri riprendono la storia romana ( il giuramento degli Orazi di David 1784

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_orazi.jpg

gli studi di Winkelmann ( morto a Trieste), la scoperta di Ercolano e Pompei.stimolarono un nuovo interesse per lo stile classico. Anche la repubblica uscita dalla Rivoluzione francese si rifaceva agli eroi repubblicani romani, Goethe viaggiava in Italia estasiandosi a Roma e le città europee si coprivano di edifici ispirati all'arte classica: in Germania, soprattutto Monaco e Berlino costruivano edifici come templi greci

la Gliptoteca di Monaco, in una piazza con due edifici neoclassici uno di fronte all'altro 1816-1830, uno a capitelli ionici ed uno corinzi

tanto per non postarvi la solita Porta di Brandenburgo dorica..

qua siamo a Parigi, ed è la chiesa neoclassica della Madeleine, ma molto simile è di fronte, dall'altro lato della Senna, il palais Bourbon

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_img_0501.jpg

ma lo stile neoclassico varca pure l'oceano, se guardiamo i monumenti commemorativi della nuova capitale Washington

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_wash.jpg

o la Casa Bianca, sul palladiano, ma con un portico non lontano , come disegno, da quello di Villa Necker

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_white_house_view_with_crowd.jpg

E Trieste, che nella prima metà del Settecento non crea grandi monumenti, si copre di monumenti neoclassici.

Non starò a fare una carrellata di immagini, ma li ricordo, cominciando con quelli più monumentali:

Palazzo Carciotti, la Borsa ,s Antonio Nuovo e anche qua

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_antonionuo.jpg

teatro Verdi, per il quale vi ricordo la somiglianza con il teatro alla Scala, la somiglianza dell'interno è notevole, salvo le dimensioni! la Scala è molto più grande!

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_scala.jpg

La Rotonda dei Pancera

Vi sono fior di libri dedicati al neoclassico triestino, che si trova nelle zone più centrali e monumentali di Trieste, nel Borgo teresiano, borgo Giuseppino e Borgo Franceschino. Anchel gli architetti sono studiati, dai più noto Pertsch, Nobile, Buttazzoni, Valle, che costruirono palazzi e case fino alla metà dell'Ottocento. La case a colonne sulle rive ( palazzo Vucetich), o in via Torino, Palazzo Pimodan, Palazzo Costanzi.. altri stanno a testimoniare questo stile. per il Nobile, ne troviamo un edificio a Vienna, i propilei del Palazzo imperiale dal lato verso i giardini:

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_viennapropilei.jpg

In genere, a Vienna i palazzi barocchi superano di molto come presenza quelli neoclassici, ed il solo edificio vistosamente neoclassico, il Parlamento, stile tempio greco, con una grande statua-fontana di Minerva davanti, è molto più tardo, da definirlo uno stile neo-neoclassico perchè è del 1874-1883

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_viennaparlam.jpg

Ma al di là degli edifici monumentali triestini, sono le case neoclassiche triestine ad essere caratteristiche, anche quelle meno grandiose, e danno un aspetto uniforma a molti quartieri cittadini. Soprattutto le prime, amano mettervi bassorilievi con immagini classiche , spesso divinità, putti… ( vedere bassorilievi neoclassici, il post dedicato all'argomento e quello ai putti ) ma anche immagini di figure alate come queste in via Diaz

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_diaz4.jpg

la facciata del teatro Regio di Parma altre dimensioni..

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_img_2860.jpg

una delle due figura porta alloro, la gloria, ma l'altra ha in mano il caduceo, il simbolo di Mercurio, il dio del commercio: i commercianti triestini, fieri dei loro soldi guadagnati commerciando , metteranno spesso, fra le divinità, il commercio, l'industria, insomma gli affari:

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_canalbassor.jpg

con caduceo, cornucopia… o teste di Mercurio

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_mercuriotesta.jpg

( questa è un po' più tarda e meno raffinata come esecuzione) la semplice casa triestina della prima metà dell'Ottocento, soprattutto dopo i restauri, è tipica del luogo: di solito due piani ed in mezzo una mansarda centrale, balconi di ferro battuto, leggere lesene che spartiscono la facciata ed è uno stile unico. Sono chiamate neoclassiche, ma verrebbe da richiamare un termine di stile usato soprattutto per le decorazioni: Biedermeier dal nome di un personaggio credo inventato che rappresenta la vita tranquilla, borghese, del periodo che viene anche chiamato restaurazione in genere in Europa, Louis- Philippe in Francia e anche in Austria Vormaerz, prima di marzo, per descrivere il periodo in cui tutto taceva prima delle rivoluzioni del 48. Una bella casa del genere per esempio la vediamo in Ponterosso

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_casaponterosso.jpg

un periodo in cui le case erano al massimo di tre piani, perchè non c'erano gli ascensori, in cui il balcone era al primo piano, perchè non c'era aria inquinata ( al massimo, un po' di puzza di cacca di cavallo..) e i commercianti borghesi potevano starsene sul balcone o sulla finestra o sul sburto a guardare in strada, soleggiata perchè la case basse non toglievano il sole.

ancora tre case del periodo, scelte volutamente fra le meno fotografate, ma non per questo meno simpatiche:

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_casagaribaldi.jpg

questa è in Piazza Garibaldi, e non è stata restaurata: leggere lesene dividono la facciata, alla base un balcone con balaustra di pietra, e sulla porta centrale del balcone una testina a bassorilievo, probabilmente il padrone di casa: una casa senza tutti i “fronzoli” delle case vicina Un'altra, non lontana, in Barriera, queste invece sono state restaurate di recente, e su una di esse c'è una targa che ricorda che qui è nato Marco Besso, uno dei primi direttori delle Generali! sono tre case di fila, ho messo in evidenza la centrale, gialla

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_casabarriera.jpg

mentre la casa di sinistra ha ancora lesene, questa ha solo un gioco di rientranze, ed il balcone di ferro battuto. Molte di queste case, soprattutto nel Borgo teresiano, nella seconda metà dell'Ottocento, col crescere della popolazione e l'inizio di una prima speculazione edilizia, verranno sopraelevate di uno o due piani. eccone infine una più piccola, fuori centro, a san Giacomo in via Frausin:

www.atrieste.eu_foto_a002_stilitrieste_casasangia.jpg

questa è più modesta ( e anche fotografata in controluce!), ma conserva la dimensione umana a probabilmente familiare, col suo portoncino inquadrato in un arco di pietra, senza balcone, i timpani di pietra sulle finestre del “piano nobile” e poi pian pianino sempre più piccole. io credo che case come queste siano decisamente tipiche triestine e non ne ho viste di simili in altre città..

per confronto, due edifici neoclassci che mi sembra non abbiamo ancora postato in forum: Villa Necker, in origine villa napoleonica e poi sede di comandi militari, e Villa Economo , altri nomi a piacere, io mi riferisco agli ultimi proprietari, che hanno trasformato in retro in condomini moderni ma hanno conservato la parte centrale neoclassica, in Salita Promontorio

img_8388.jpg img_8383.jpg

Per il neoclassico triestino, si potrebbero mettere tantissime altre foto, ma ne ho messe solo un po' per darne un'idea: il neoclassico a Trieste durerà fino quasi alla metà dell'ottocento, se consideriamo che l'inaugurazione della chiesa di s Antonio Nuovo è del 1848-49.



Nota

Il testo è la trascrizione e rimpaginazione di un lungo topic del forum dedicato agli stili architettonici e il loro riconoscimento nei monumenti triestini.

Queste pagine web fanno uso dei cookies. Usando queste pagine tu accetti che alcuni cookies siano memorizzati sul tuo computer. Usando queste pagine, inoltre, tu accetti di aver letto e compreso le nostre regole sulla privacy. Se non condividi queste regole ti chiediamo di lasciare questa pagina. In questa pagina trovi maggiori informazioni sul nostro uso dei cookies e la nostra gestione della privacy.
monumenti/stilitrieste_neoclassico.txt · Ultima modifica: 21-03-2020 04:25 (modifica esterna)