Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


ricette:contorni

Cucina triestina

  • Eventuali immagini possono essere, eventualmente, ingrandite, facendoci clic sopra.
  • Le bandierine indicano la lingua (italiano o triestino) in cui è descritta la ricetta.

Collegamenti ad altre pagine

Contorni e verdure

Crauti/Capuzi


1 kg de crauti una zivola e mezzo una foia de alloro uno spicchio de aio 4-5 grani de pepe 2-3 bacche de ginepro un cuciar scarso de farina sale, pevere Metè i crauti in pentola, metendo acqua fino a coverzerli giusto un poco. Agiungè poi la meza zivola, la foia de alloro, l'aio, i grani de pevere e le bacche de ginepro e cusinè per meza ora. Taiè a tochetini l'atra zivola e rosolela nel buro in un'altra pentola, spolverè con la farina, fè dorar tuto quanto e poi metè sta roba sui crauti, mescolando sai ben. Sale e pever per finir.

Zontemoghe un tochetin de lardo o panzeta, un poco de kuemmel e, imparado de carosello tanti anni fa, un pomo taiado a fete per render più digeribili i crauti. Ve garantiso che el pomo sparissi completamente e nissun se acorzi che el xe e i crauti no resta sul stomigo.


Ingredienti: un chilo di cavoli cappucci, una cipolla e mezza, una foglia di alloro , uno spicchio di aglio, 4-5 grani di pepe, 2-3 bacche di ginepro, un cucchiaio scarso di farina, sale, pepe.
Mettete i cappucci in pentola, coprendoli a filo con acqua. Aggiungere la mezza cipolla, la foglia d'alloro, l'aglio, i grani di pepe e le bacche di ginepro e cucinate per mezz'ora. Tagliate a pezzettini l'altra cipolla e rosolatela nel burro in un'altra pentola, spolverate di farina, fate dorare il tutto e versate il tutto sui crauti cotti, mescolando assai bene. Aggiustate di sape e pepe.

Aggiungiamo un poco di lardo o pancetta, un poco di kümmel e, appreso da un Carosello di tanti anni fa, una mela tagliata a fette per rendere i crauti più digeribili. La mela sparisce e non ci si accorge nemmeno che ci sia, ma i caruti si digeriscono meglio.

Seconda ricetta, coi crauti pronti

uno o due grossi spicchi d'aglio, un barattolo di crauti una mela , pancetta o lardo (che preferisco) o prosciutto o anche salsiccia, olio evo, vino bianco. Passi al tegame aglio e lardo o pancetta o quello che ci metti, versi i crauti senza l'acqua, li fai soffriggere e poi ci aggiungi mezza o una mela a seconda della quantità di crauti, tagliata a pezzetti sottili e continui la cottura. Aggiungi il vino e li fai cuocere finchè sono ben consumati e diventano di colore caffèlatte. Se li fai il giorno prima sono anche meglio. La mela serve per renderli più digeribili.

Fiori di zucchine in pastella


Per 4-6 persone: 250 gr. de ricotta 1/2 scodela de formaggio parmigian 1 cucciarin da te' de zivolete fresche 1 cucciarin de acciughe ben scolade via dal sal o oio. 1/2 tazza de pangratta' un spigo de aio pevere- poco sal ( per via delle acciughe) 16 zuchette coi fiori oio de oliva un limon e verdura a piacer (contorno).

Missiar tutto col frullador, nel stesso momento, preparar la pastella.

La pastella[b] 2/3 de tazza de farina 00 zero 1 tazza de acqua sodada (soda water…che fa' le pastelle morbide). 1 cuciarin da te de limon.

Col sachetto dei dolci metter tutti ingredienti (ricotta, formaggio ecc.) ben sbattudi, verzer i fiori e inserir a siringa, darghe una girada e passarli un a uno nella besciamella. Frizer nel oio bollente per un per de minuti scolarli dall'ecesso dell'oio, portarli a tavola con verdure extra a piazer. Mi per solito che poso sora un cucciar de majonese fatta da mi' per completar sto piatto prelibado.


Per 4-6 persone: 250 gr. di ricotta 1/2 tazza di formaggio parmigiano grattugiato 1 cucchiaino da te di cipolline fresche 1 cucchiaino di acciughe ben sgocciolate dall'olio e pulite dal sale. 1/2 tazza di pangrattato, un spiccho d'aglio, pepe, poco sal ( per via delle acciughe già salate) 16 zuchine coi fiori, olio di oliva, un limone e verdura a piacere (contorno).

Frullare gli ingrediente (ricotta, formaggio, …) e nello stesso momento, preparare la pastella.

La pastella[b]: 2/3 de tazza di farina 00 zero, 1 tazza d'acqua frizzante (soda water…che fa le pastelle morbide). 1 cucchiaino da te di limone.

Metter tutti gli ingredienti ben frullati (ricotta, formaggio ecc.) nella tasca per dolci, aprire i fiori e inserire a siringa, dare una girata ai fiori e passarli un a uno nella besciamella. Friggere nel olio bollente per un paio di minuti, scolarli dall'ecesso dell'olio, portarli a tavola con verdure extra a piacere. Io di solito poso sopra un cucchiaio de majonese fatta in casa per completare questo piatto prelibato.

Un altro modo per rangiar cavoli


Oltre che in salata, al forno, ecc., xe quel de rodolarli, dopo 'verli lessai, in farsora con bastanza buro dove che se ga zà rosolado qualche cuciar de pangratà.

Co' xe tuto ben colorido, se sera el fogo, una gratada de formaio (grana, ma anche un più fresco, doprando i busi più grandi dela grata), se incovercia per qualche minuto.

Fati cussì, i vien anca più boni che gratinai, e no ocori impizar el forno.


Oltre che in isalata, al forno, ecc., si possono arrotolare, dopo averli lessati, e passare in una padella con abbastanza burro nel quale si è già rosolato qualche cucchiaio di pangrattato.

Quando tutto è ben colorito, si chiude il fuoco, una grattata di formaggio parmigiano, ma anche più fresco se si usa una grattugia con i buchi grandiCo' xe tuto ben colorido, se sera el fogo, una gratada de formaio (grana, ma anche un più fresco, doprando i busi più grandi dela grata)e si copre ancora per qualche minuto.

Fatti così, sono più buoni che gratinati e non occorre accendere il forno.

Karfiol (Blumenkohl) au gratin

5 Deka Butter, 3 gehäufte Esslöffel Mehl, 1 Tasse Milch werden zu Beschamel verarbeitet. 3 Esslöffel geriebenen Parmesan, 3 Dotter und zuletzt der Schnee der 3 Eiklare. Man gießt die Hälfte dieser Masse in eine gut ausgeschmierte Backschüssel, schichtet den weich gekochten Karfiol hinein, bestreut mit 10 Deka gehackten Schinken, gießt die restliche Masse darüber, beträufelt mit Butter und überbackt leicht im Rohr.

flag_it Caviolfiori gratinati o Cavolfiore al gratin

Preparare una besciamella con 50 g di burro, 3 cucchiai colmi di farina, 1 tazza di latte. Aggiungere 3 cucchiai di parmigiano grattugiato, 3 tuorli e per ultimo la neve dei 3 albumi. Versare la metà di questa pastella in una pirofila ben ingrassata, mettere a strati il cavolfiore lessato, cospargere con 100 g di prosciutto tagliato a striscioline. Versarvi il resto della pastella, cospargere con burro e mettere in forno per formare una bella crosticina. flag_ts Cavolfior al gratin

Far una besciamela con 5 deca de butiro, 3 cuciari pieni de farina, 1 scudela de late. Zontar 3 cuciari de formaio parmigian gratado, 3 zali de ovo e per ultimo le tre ciare sbatude a neve. Cior una piadina de forno ben ingrasada, meter drento la metà dela pastela e le rosete del cavolfior lesà, butar sora 10 deca de parsuto tazà, l’altra metà dela pastela, un do tocheti de butiro e meter in forno che se fazi una crostizina.

Queste pagine web fanno uso dei cookies. Usando queste pagine tu accetti che alcuni cookies siano memorizzati sul tuo computer. Usando queste pagine, inoltre, tu accetti di aver letto e compreso le nostre regole sulla privacy. Se non condividi queste regole ti chiediamo di lasciare questa pagina. In questa pagina trovi maggiori informazioni sul nostro uso dei cookies e la nostra gestione della privacy.
ricette/contorni.txt · Ultima modifica: 19-11-2018 13:39 da babats