Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


dialetto:m

Vocabolario triestino - italiano

Alla pagina indice del dialetto ci sono i collegamenti per scaricare le versioni pdf, epub, mobi e la versione cartacea del vocabolario.


Navigazione ipertestuale nel vocabolario
Premessa A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V X Z Frasi Metatesi Abbr
Si consiglia, prima di cercare una parola nel vocabolario, di leggere, nella premessa, i criteri ortografici seguiti per la scrittura. Ciò faciliterà la ricerca.

M

Termine Significato Esempi
Màcas.f.Ammaccatura
Màca (a)loc.Gratis, a scrocco
Macàcos.m.Sciocco, citrulloFraca 'l boton salta 'l macacoImmediatamente, senza fatica, quasi per miracolo. Vedi anche tra le frasi idiomatiche
Macàdas.f.Ammaccatura
Macàrv.Ammaccare
Macaròns.m.Sciocco
Macètas.f.Persona divertente, macchietta
Piccola macchia
Màchinas.f.Macchina, generico. Per i sarti la macchina da cucire, per i fotografi la macchina fotografica. Per tutti l'automobile.
Machinètas.f.Piccolo aggeggio, piccola automobile, piccola macchina fotografica, calcolatrice tascabile,…La machineta dei dentiprotesi ortodontica
La machineta pel cafèLa moka o la macchinetta napoletana
Màcias.f.Macchia; persona divertente
Maciàrv.Macchiare
Macòns.m.Ammaccatura
Contusione
Maconzìns.m.Piccola ammaccatura
Madàiint.Ma va là
Madàias.f.Vedi Medaia
MadèiVedi Madài
Madièrs.m.Primo innesto delle coste di uno scafo, che si incastra traversalmente sulla chiglia
Asse di legno usato per pavimenti grezzi, di circa due centimetri di spessore e 4 metri di lunghezza, con i lati lunghi scanalati in maniera complementare in modo da poter incastrare tra loro due assi adiacenti. Venivano usati anche come pavimento su cui posare i parchetti.
Madrègnas.f.Matrigna
Madurìrv.Maturare
Madùroagg.Maturo
Magagna[do]agg.Rovinato, guasto, difettoso.
Magagnàrv.Rovinare, guastare.
Magnabòris.m.Sprecone, imbroglione
Magnàdas.f.Mangiata
Magnadòras.f.Mangiatoia
Profitto illecitoXe tuto una magnadoraÈ un ambiente corrotto.
Magnapàn a tradimèntoloc.Detto di persona che sfrutta gli altri per trarre vantaggi
Magnàrv.Mangiare. La sua coniugazione, regolare, è riportata in questa paginaCome la magnemo?Cosa state combinando? A che gioco giochiamo? Come la mettiamo? Cosa facciamo? Il suo significato dipende un poco dal tono e dal contesto
Magnatìvas.f.Negozio di generi alimentari
Magòns.m.Dispiacere, magone
Màias.f.Maglia
Mainàrv.Ammainare
Nel linguaggio del porto, calare un carico; il contrario del secondo significato di virar cui si rimanda per alcune espressioni gergali
Maìstros.m.Maestrale, vento da nordovest Bava de maistroBrezza da nordovest
Maiòns.m.Maglione
Malavv.Male
Mal brutoTumore
s.m.MaleMal dela nonaL'addormentarsi quando sarebbe opportuno restare svegli
Mal del zucheroDiabete
Mal de san ValentinEpilessia
Mal zaloItterizia
Malà[do]agg.Ammalato
Malagràzias.f.Dispetto, scortesia
Malàrsev.Ammalarsi
Maldobrìas.f.Birbonata, gherminella, ribalderia
Malignàsoagg.Cattivo; anche malignaso
Malignàzoagg.Maledetto, birbone
Malòras.f.MaloraAndar in maloraAndare in malora, sia in senso di ammalorarsi, che in senso figurato, abbastanza equivalente ad andare al diavolo
In maloraDi un luogo scomodo a raggiungersi
In quinta malora
In tanta malora
In malora signora che piazer vederla!Perbacco signora che piacere incontrarla!
Va' in maloraVa' a quel paese. A seconda del tono può essere un’imprecazione più o meno forte; può essere detta anche fra sé e sé
Malòrsigas.f.MaloraAndar in malorsigaAndare in malora
Màltas.f.Oltre al significato italiano ha anche quello di un impasto molliccio ed appiccicoso
Màmas.f.Mamma
Mamàcis.f.Mammina
Mans.f.Mano.Man drita, man zancaMano destra e mano sinistra
Meter a manIncominciare
Drio manIninterrottamente
In porto, squadra di facchini addetta al carico o scarico di una nave
Manàuras.f.Manovra
Màndolas.f.Mandorla
Bustarella
Mandolàtos.m.Torrone, mandorlato
Mandrièrs.m.Contadino, colono
Mandriòls.m.Maggiolino o cetonia dorata (stesso nome per due specie
Corteggiatore (spregiativo)
Manèras.f.Ascia
Manètas.f.Manetta, piccolo sasso usato nel gioco delle “manette”, che consisteva nel lanciare un ciottolo in aria, raccoglierne altri a terra e riprendere il ciottolo che ricadeva.
Manieràzas.f.Brutta manieraChe manieraza!Che brutta maniera!
Gaver ['na] manierazaAver [una] brutta maniera
Cosa xe ste manieraze?Perché hai questa brutta maniera?
Mànigas.f.Manica, sia nel senso di parte dell'abito che di tubo dell'idrante
Gruppo di persone, spesso non raccomandabiliIera una maniga de imbriaghi che cantavaC'era un gruppo di ubriachi che cantava
Manighètos.m.Un bicchiere da un quarto di litro
Mànigos.m.Manico
PiccioloEl manigo dele zarieseIl picciolo delle ciliegie
Manìzas.f.Manovella; manigliaDarghe de manizaGirare la manovella, ma per estensione anche per indicare l'avvio di un lavoro manuale faticoso e lungo
Màntes.f.Amante, nel senso di fune con gancio usata nel carico e scarico dei colli dalle navi
Mantièrs.m.In porto, capo di una squadra di facchini e responsabile per il coordinamento delle operazioni di carico e scarico
Maònas.f.Chiatta
Persona esageratamente grassa
Mars.m.MareNegarse in mar grandeAnnegarsi nel mare grande, cioè scegliere quello che scelgono in tanti
Marangòns.m.Falegname
Maràntigas.f.Spregiativo per indicare una persona, spesso donna ma non solo, dal carattere noioso, rancoroso, stizzoso, acido.Vecia marantigaSpregiativo rafforzato; zitellona, ma anche persona navigata.
Tosse stizzosa, raucedine, sindrome influenzale
Maravèas.f.MeravigliaFar maraveeDimostrare meraviglia esagerata per cose, in realtà, di ordinaria amministrazione
Marcantògnos.m.Uomo grande e grossoUn marcantogno de babaUna donna grande e grossa
Marchèsaagg.Stato della donna durante la mestruazioneEser marchesaEssere durante un ciclo mestruale
Marchèses.m.MestruazioneStraze del marchesePannolini di tessuto spugna usati durante le mestruazioni, prima dell'avvento dei prodotti usa e getta
Gaver el marcheseEssere sotto mestruazione. A seconda del tono può assumere anche un significato offensivo
Màrco Càcoloc.Di cosa vecchissimaEl xe nato soto Marco CacoÈ una persona nata tantissimi anni fa
Go un'auto che la xe de Marco CacoHo un'automobile vecchissima
Màres.f.Madre. Il mare della lingua italiana è sempre e solo mar.
Marètas.f.Mare leggermente mosso
Situazione criticaTra marì e moglie xe maretaMarito e moglie non vanno tanto d'accordo
Marinavìaloc. avv.Lungo la riva del mare
Marinèrs.m.Marinaio
Maròtagg.Convalescente ma ancora non perfettamente ristabilito
Màrtedis.m.Martedì
Màsaavv.Troppo
Màscaras.f.Maschera
Mascaròtos.m.Mascherone
Persona dal volto truccato in maniera eccessivamente pesante
Màs'cias.f.Donna
Mas'ciàrv.Maschiare, filettare
Màs'cioagg.Maschio, con tutti i significati della lingua italiana
Masègnos.m.Arenaria particolarmente compatta ed usata in edilizia e per la copertura delle stradeI masegniI lastroni di pietra usati, un tempo, per selciare le strade
Masgàiberos.m.Mascalzone
Masièr[a]s.m.Muricciolo a secco.
Màsimaavv.Massimamente, soprattutto, per lo più
Masinàrv.MacinareLa rabia ghe màsina dentroLa rabbia lo rode
Masinètas.f.Piccolo granchio
Macinino
Masinìns.m.Macinino
Mastèlas.f.Tinozza per il bucatoVaca mastelaImprecazione dal valore equivalente a “porca miseria”
Mastigabròdos.f.Posapiano, persona molto lenta
Mastruzàrv.Stropicciare
Frantumare per compressione
Matàdas.f.Tutti i significati figurati di pazzia, quindi stramberia, bagordo, scherzo, azione imprevedibile o non razionaleGo fato una matada; me son comprà l'auto novaHo fatto una pazzia: mi son comperato l'auto nuova
Matavìa (a la)l.avv.Alla buona
Matavìlzs.m.Valerianella
Matavìz
Materàns.m.Tipo allegro, mattacchione
Matìos.m.Pazzia
Màtos.m.MattoMato come un cavalMatto come un cavallo
Ghe ga ciapà un tiro de matoHa fatto dei gesti inconsulti, ha dato in escandescenze
Termine generico per indicare qualcunoGhe go domandà fin che ora che i iera verti e el mato me ga risposto “Fin l'una capo”Gli ho ho chiesto fino a che ora erano aperti e lui mi ha risposto “Fino all'una, signore”
Matònagg.Allegro, giovialoneSon de mestier venderigola in piaza, son triestina matona, sincera (canzone popolare)Son, di mestiere, fruttivendola in piazza, sono triestina, gioviale, sincera
Màucos.m.Amante, amico (spregiativo)
Mazàrv.AmmazzareNo go miga mazà nisun!Non ho mica ammazzato qualcuno! (detto come replica al giudizio negativo dato da altri su una propria azione)
Mazocàdas,f,Mazzata
Mazorìns.m.Germano reale
Mazurìn
Mepron.Me, a me, mi. Vedi Mi per qualche esempio particolare
Mècas.f.Persona lenta e impacciata
Mèdas.f.Covone, bica
Medàias.f.Medaglia
Medizìnas.f.Medicina
MèioavvMeglio
agg.Migliore
Melàidas.f.Tipo di rete da pesca
Mèmeles.f.Merda
Stupido
Persona senza coraggio o decisione
Menàrv.Menare
Condurre
Mendarèsas.f.Rammendatrice
Menegrìns.m.Verzellino, piccolo uccello. A Muggia viene detto friselin (vedi)
Mènolas.f.Menola, pesceMeza mènolaPersona di bassa statura o di poco valore; mezza cartuccia
Mèntes.f.Mente; preso come prestito dalla lingua italiana ed usato con costrutto particolare nell'espressione in a mente o inamente (vedi)Tignir in a mentememorizzare, ricordare
Vignir in a mentesovvenire, ricordare
Mèrcoledis.m.Mercoledì
Merlùzs.m.Merluzzo
Mèterv.MettereMeter la pezetaVoler dire sempre la propria
Meter su suocera e gnoraAizzare l'una contro l'altra suocera e nuora
Meter su l'aqua per la pastaMettere al fuoco l'acqua per la pasta
Meter a segnoMettere un oggetto nel posto che gli è assegnato
Mètros.m.MetroViver a metroConvivere senza essere sposati (espressione ormai caduta in disuso)
Metro de sartiMetro da sarto
Metro de falegnameMetro ripiegabile. Vedi anche Paseto.
Mezalànas.f.Miscela di vino bianco e nero
Mezamènolas.f.Persona mingherlina e di conseguenza incapace a svolgere il suo lavoro; mezza cartuccia
Mezanàve (a)loc.Andatura di un'imbarcazione a vela che riceve il vento di traverso, perpendicolarmente alla direzione della chiglia
Stile di nuoto; vedi Nudar per la sua descrizione
Mezanòsas.f.Cappello a bombetta
Mezomarinèrs.m.Bastone con un gancio in cima usato in fase di attracco delle barche
Mipron.Io ed anche me.A mi me …A me
c'chenoagg.Piccolo, mingherlino, minuto (si noti che la prima c si legge dolce e la seconda dura)
Mìgaavv.Mica. Talvolta rafforzato dal no, no miga, che gli fa assumere significati diversi a seconda del contestoEl furlan xe lingua no miga dialetoIl friulano è una lingua, mica un dialetto (Dalla canzone “La filologica triestina” dei Sardoni Barcolani Vivi
No miga!Certamente, eccome, altroché
Mignògnoles.f.Smancerie
Milìns.m.Mille lire
Mìnas.f.Mina
Chiusura anteriore dei calzoni. Viene detta anche botega
Minèstras.f.MinestraMinestra de pironMinestra asciutta
Minudàias.f.Raccolta di cose piccole e di qualità scadente, minutaglia
Branco di pesci molto piccoli, latterini (vedi Ribaltavapori e Giral)
Miràcolos.m.MiracoloFar miracoliDimostrare meraviglia esagerata per cose, in realtà, di ordinaria amministrazione
Misiànzas.f.Miscela, mistura, mescolamento
Misiàrv.MescolarePiù che te la misi più la spuzaPiù ci si impegna a giustificare un'azione e più sorge il sospetto che non sia pulita
Misiàrsev.Intrigarsi, darsi da fareEl se misia con una mulaHa una relazione con una ragazza
Misiòts.m.Miscuglio, ma anche confusione
Misiòto
Mismàss.m.Guazzabuglio
Vino tagliato con acqua minerale
Un boccale da un quarto (vedi Manigheto) riempito di vino per metà rosso e per metà bianco
Mìstros.m.Maestro d'arte
Mocadòrs.m.In porto, fazzolettone intorno al collo per proteggerlo dal ruvido della iuta o intorno alla vita per nascondere el libo cioè il maltolto.
Mocàrv.Portare via; Vedi anche Mocador.
Mocàrselav.Svignarsela
Mòcolos.m.Moccio
Mocolòsoagg.Moccioso
Molàrv.Sciogliere un nodoNo rivo a molar sto gropoNon sono capace di allentare questo nodo
LiberareMolighe el fil che 'l svoliLibera il filo con cui lo tieni legato e lascialo andare via
El iera in canon, ma i lo ga molàEra in prigione, ma lo hanno lasciato libero.
Ciò muli, chi la ga molada?Ehi, ragazzi, chi ha scorreggiato?
Ghe ne go molada unaHo scorreggiato o anche ho cacato
Abbandonare, lasciareQuel mulo e quela mula i se ga molàQuei due ragazzi si sono lasciati
Colpire con un pugno, una sberla, ma deve essere il contesto a rendere chiaro il significatoGhe ne go molada una [pel muso]Gli ho dato una sberla
El me ga molà una zidelaMi ha dato uno schiaffo
Molècas.f.Piccolo granchio col corpo molle in periodo di muta
Molènas.f.Mollica
Mòlos.m.Il molo
Melù o merlano, un pesce
agg.Molle, allentato
Mòmoloagg.
s.m.
Sciocco, ingenuo
Mònas.f.Organo genitale femminileVa' in mona!Va' a farti fottere!
Persona stupida
agg.Stupido
Monàdas.f.Sciocchezza
Monadèlas.f.Sciocchezzuola
Monadìnas.f.Vedi Monadela.
Monàgines.f.Stupidità
Monàzas.f.Spregiativo: organo genitale femminile
Monèdas.f.MonetaE el resto monedaMa c'è ancora qualcosa
Monèloagg.Sciocchino, anche come agg. sostantivato
Monèscoagg.Dicesi di comportamento irrazionale
Mònigas.f.Suora, monaca
ScioccoChe moniga, me son sbagliàChe sciocco, mi sono sbagliato
Monighèlas.f.Diminutivo di moniga, in entrambi i significati
Mantide religiosa
Gioco di carte semplice, che sostanzialmente non richiede abilità ai giocatori, in cui perde chi resta con in mano il due di spade detto, appunto, monighela. Vedi a tal proposito la voce SpadaMa cosa te credi de zogar ala monighela?Nei giochi di carte di strategia, come il bridge, critica al modo di giocare
Montàns.m..Peppola, un fringillide. A Muggia col termine montan si intende il fringuello; la peppola viene detta pacagnoss (vedi)
Montùras.f.Divisa
Monturàs.m.Chi indossa una divisa
Morbìns.m.Allegria, buonumoreUna copa de bon vin fa coragio e fa morbinUna coppa di buon vino fa coraggio ed allegria; è scritto sull'asso di coppe delle carte triestine
Mòrcas.f.Morchia, feccia
Mòrmoras.f.Mormora, un pesce
Moròsos.m.Fidanzato
Morsigàrv.Mordere, addentare, dare un morso.Morsigar un pomo, un panin,…Addentare una mela, un panino,…
Morsigòns.m.MorsoTe ha fame? Daghe un morsigon a sto panin.Hai fame? Da' un morso a questo panino.
Mòrtoagg.MortoNudar a mortoNuotare a dorso
Leger i mortiLeggere i necrologi sul quotidiano “il Piccolo”
Mòsas.f.Mossa, movimentoLa se daghi una mosaSi sposti, si dia da fare
Mosa de corpoDiarrea
Moscardìns.m.Bellimbusto
Piccolo polipo
Moscòns.m.Moscone, insetto
Corteggiatore assiduo e importuno
Pattìno
Mostrìcs.m.Letteralmente mostriciattolo, sta ad indicare un[a] giovane simpaticamente vivace; birbante; furbacchione
Mostrìcios.m.Vedi Mostric
Mùciloc.Verso per chiamare il gatto e, per estensione il gatto
Mùcios.m.Mucchio
Mùf[o]s.m.Merce rubata o contrabbandata
Mùfoagg.Scontroso, imbronciato, depresso
Mùias.f.Muggia. il secondo comune della provincia per numero di abitanti.
Muiesànagg.Abitante o nativo di Muggia
Mùlas.f.Ragazza, anche nel senso di fidanzata
Mularìas.f.Nome collettivo per indicare un gruppo di ragazzi.De sabato sera a la mularia ghe piasi andar a balarAi ragazzi piace andare a ballare al sabato sera
Mulètas.f.Ragazzina
Mulètos.m.Ragazzino
Mùlos.m.Ragazzo, anche nel senso di fidanzato
Mùlzas.f.Sanguinaccio
Cuscinetto d'adipe
Muss.m.Asino
Musàdas.f.Comportamento villano o scortese. Si noti la diversa pronuncia della s rispetto alla parola successiva.
Musàdas.f.Colpo in faccia. Si noti la diversa pronuncia della s rispetto alla parola precedente.Andar a (cascar de) musadaCadere a faccia in giù
Musàtos.m.Zanzara
Musìnas.f.SalvadanaioFar musinaRisparmiare, accantonare progressivamente del danaro per uno scopo
sos.m.Muso, volto, faccia, viso. Usato più di frequente che nella lingua italianaMuso rotoFaccia tosta
Far el musoEssere imbronciato
Musolàdas.f.Mangiata di musoli
Ormai scomparso del tutto il significato di convoglio di asini e muli che a soma portavano materiale in città
Musolèrs.m.Venditore di musoli.
Mùsolos.m.Arca di Noè, un mollusco che veniva venduto agli angoli delle strade
Musòns.m.Broncio
Persona che porta il broncio, persona triste, poco socievole
Mustàcis.m.Mustacchi
Mùtrias.f.MusoTe ga la mutria onta de sugo; forbiteHai il muso unto di sugo; pulisciti
Muzìnagg.Acqua cheta, che tira la pietra e nasconde il braccio, sornione

Navigazione ipertestuale nel vocabolario
Premessa A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V X Z Frasi Metatesi Abbr
dialetto/m.txt · Ultima modifica: 13-12-2018 09:15 da sono_piccolo_ma_crescero