Informazioni sulla privacy

Strumenti Utente

Strumenti Sito


dialetto:d

Vocabolario triestino - italiano

Alla pagina indice del dialetto ci sono i collegamenti per scaricare le versioni pdf, epub, mobi e la versione cartacea del vocabolario.


Navigazione ipertestuale nel vocabolario
Premessa A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V X Z Frasi Metatesi Abbr
Si consiglia, prima di cercare una parola nel vocabolario, di leggere, nella premessa, i criteri ortografici seguiti per la scrittura. Ciò faciliterà la ricerca.

D

Termine Significato Esempi
Dadrìos.m.Didietro, deretano
Daiint.OrsùA son de dai e daiDopo tanti tentativi
Darv.Dare. La sua coniugazione, irregolare, si trova in questa pagina.Dar indrioRestituire
Darghe dentro (o drento)Impegnarsi in un'attività
Dar zoPicchiare
Dar su (zo) davanti (de drio)Modi di dire usati dai sarti per indicare alcuni difetti degli abiti addosso ad una persona
Darès.m.Scherzoso per dadrio (vedi)
Dàrghelal.v.Dargliela
Morire
Battersela in ritirata
Dàtolos.m.Dattero
Daùrs.m.Didietro, deretano
DeprepDiFiol de un canFiglio di un cane
Da nei complementi di fine o di scopoAuto de corsaAuto da corsa
Ua de vinUva da vino
Debòtoavv.Immediatamente, subito
Dècas.m.Decagrammo. Un tempo era più usato dell'etto nel parlare comune.Diese deca de cotoUn etto di prosciutto cotto
Caffè decaffeinato
Dèdos.m.DitoEl ghe ga stampà zinque dedi in faciaGli ha tirato un ceffone che gli ha lasciato il segno delle dita
Quela roba ghe ga costà zinque dedi e un poca de pauraHa sgraffignato quell'oggetto
Dedrìos.m.Didietro, deretano
Defòntaagg:DefuntaSoto la DefontaSotto l'Austria, che governò a Trieste fino al 1918.
Defòntoagg.Defunto
Dèiint.Orsù
s.m.plur.Dita, plurale di dito (vedi Dedo)
Demoghèlas.mf.Atteggiamento di chi sfugge alle proprie responsabilità
Dentàls.m.Dentice, pesce
Dèntroavv.
prep.
Vedi Drento per alcune frasi idiomatiche
Desìos.m.Confusione, baraondaFar un desio de …Rovinare, ridurre a malpartito qualcosa
Grande quantitàPer Nadal iera un desio de roba de magnarPer Natale c'era una gran quantità di roba da mangiare
DèsoavvAdesso
Desòraavv.SopraCo iera zima mia nona se meteva desora un sialetoQuando faceva freddo mia nonna si metteva sopra uno scialletto
Desòra deprep.SopraUn giorno desora del Burlo go visto fermarse una cicognaUn giorno ho visto fermarsi una cicogna sul tetto dell'ospedale Burlo Garofolo (dove c'è il reparto maternità a Trieste)
s.m.La parte superioreEl desora del mobile iera tuto cariolàLa parte superiore del mobile era tutta tarlata
Desòra (per)l.avv.In aggiuntaEl me pagava poco e per de sora el voleva anche che fazesi straordinarie agratisMi pagava poco e in aggiunta voleva che facessi ore straordinarie senza essere pagato
Desòtoavv.SottoMia mama gaveva desoto el combinè anche co fazeva caldoMia mamma indossava la sottoveste anche quando faceva caldo
s.m.La parte inferioreEl desoto de l'auto iera tuto ruzineLa parte inferiore dell'automobile era tutta ruggine
Desòto deprep.SottoDesoto de casa mia ga verto un barSotto casa mia ha aperto un bar
Dièseagg.Dieci
Digiùnagg.
s.m.
Digiuno
Dindìnis.m.Soldi
Dìndios.m.TacchinoDìndio co le clanfeAsino (metaforico, non l'animale che si dice mus)
Diogràziaint.Grazie a Dio!
Diolèrv.Vedi Diolir
Diolìrv.DolereEl xe un che no ghe diol la testaE' uno che non si dà troppi pensieri
Dirv.Dire. La sua coniugazione, irregolare, si trova in questa pagina
Di[s]… Prefisso che compare in molte parole. Può intensificare il significato della parola, come in disfrizer, dismisiar, disfredir. Altre volte, invece, nega il significato della parola che segue: disfar, disgropar, disnotar, dispicar, discusir, …. Col significato negativo, spesso, in italiano viene reso con una semplice s. Discusir diventa scucire, discoverzer diventa scoprire, e così via.
Disabiliès.m.Veste non adatta a presentarsi in pubblico, vestagliaSon in disabilièNon sono con un vestito presentabile, sono in vestaglia da camera
Disbastìrv.Togliere l'imbastitura
Disbotonàrv.Sbottonare
Disbratàdas.f.Rassettata
Disbratàrv.Riassettare, mettere in ordine, sparecchiare
Disbunìrv.Disotturare uno scarico
Discàlzoagg.Scalzo
Dis'ciodàrv.Schiodare
Discovèrzerv.Togliere la copertura, scoprire; non in senso figurato vedi Scoverzer.
Discusìrv.Scucire
Disfàp.pass.Sfatto, disfatto e anche fusoSe ga disfà el gelatoIl gelato si è fuso.
Disfàdop·pass.Disfatto
Disfàrv.Disfare
Disfòrticinter,Segnale di ripresa del gioco, nel gergo infantile. Vedi Fortic e Fortitaco.
Disfortunàagg.Sfortunato
Disfredìrv.Raffreddare
Disfrìtos.m.Soffritto
Disfrìzerv.Soffriggere
Disgropàrv.Sciogliere un nodo
Disìos.m.Vedi Desio
Dislubiàagg.Affamato, ingordo, senza fondo.Magno come un dislubiàMangio tantissimo
Disluviàagg.Vedi Dislubià
Dismentigàrv.Dimenticare
Dismisiàrv.Svegliare
Dismisiàrsev.rifl.Rivoltarsi nel letto
Disnombolà[do]agg.Sfiancato
Disnombolàrv.Sfiancare, affaticare
Disnombolàrsev.rifl.Sfiancarsi
Disnotàrv.Cancellare da un elencoLo go disnotà dei mii amiciLo ho cancellato dall'elenco dei miei amici
Dispicàrv.Togliere un oggetto appeso
Disposènteagg.Handicappato, menomato, deficiente (anche figurato)Quel disposente el me ga taià la strada.Quel deficiente mi ha tagliato la strada
Distiràrv.StendereCon un canoto el lo ga distiràCon un pugno lo ha mandato disteso
Distrigàrv.Mettere in ordine
Mangiare voracementeEl gaveva tanta fame che el se ga distrigà quindise deca de pastaAveva tanta fame che si è mangiato un etto e mezzo di pasta
Sbrigare
Distrigàrsev.Sbrigarsi
Distropàrv.Sturare, stappare
Distudà[do]p.p.Spento
Distuda[d]ip.p.Spenti
Distudàrv.Spegnere
Disvidàrv.Svitare
Disvoltizàrv.Svolgere, nel senso di aprire qualcosa di avvolto
Dizùnagg.
s.m.
Digiuno
Doagg.DueOgni do per treMolto spesso, usato per lo più per indicare il frequente realizzarsi di qualcosa di sgradevole
Iera un do de lori che cantava imbriaghiC'erano un paio di persone che cantavano ubriache
Docs.m.Usato solo in frasi idiomaticheAndar in docRitirarsi dagli affari. Anche pensare alla propria salute
Eser in docAver cessato ogni attività (generalmente per curarsi da problemi di salute)
Dòlzeagg.DolceAndar in dolzeRimbambire
Domàcioagg.Fatto in casaA la domaciaFatto secondo le tradizioni locali
Domandàrv.Chiedere (quest'ultimo verbo non esisteva nel dialetto triestino)
Dopràrv.Adoperare, usare
Doràdas.f.Tuffo e successiva nuotata in apnea
Dormìrv.Dormire. La sua coniugazione, regolare, si trova in questa pagina
Dòsoavv.Addosso
Drèntoavv.
prep.
Dentro; sta andando in disuso, sostituito sempre più spesso dalla parola dentro.Darghe drentoUrtare
Impegnarsi in un lavoro
Finir drentoFinire in prigione
Drèzas.f.TrecciaUna dreza de aioUna treccia di bulbi d'aglio che vengono, talvolta, venduti legati tra loro a treccia
Drìoavv.DietroCorer drioInseguire,corteggiare
Drio 'l cantonDietro l'angolo
Driomànavv.Di seguito, in continuazione, contestualmentePiovi driomanPiove in continuazione
Drìtas.f.La mano destraVira a (de) dritaVira a destra
Informazione utile a risolvere un problemaEl me ga da una dritaMi ha spiegato come fare
Drìtoagg.Dritto
Furbo
OrizzontalePartir sul drito xe facile, in salita xe longhiPartire (con l'automobile) quando la strada è orizzontale è facile, difficile è quando la strada è in salita (la partenza in salita è uno degli scogli da superare per prendere la patente a Trieste)
Dritòns.m.Furbacchione
Drugàrizas.f.Donna poliziotto slava
Drùsos.m.Dal croato druže, compagno, era diventato sinonimo di Jugoslavo quando la Jugoslavia era una repubblica socialista. Oggi è in disuso
Dùras.f.Sbronza, sbornia
Dùroagg.Duro, ma anche ubriacoDuro come un scalinUbriaco fradicio
Duro de fredoIntirizzito
Duròns.m.Callo
Ventriglio del pollo
Dùtoagg.Tutto

Navigazione ipertestuale nel vocabolario
Premessa A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V X Z Frasi Metatesi Abbr
dialetto/d.txt · Ultima modifica: 12-12-2018 13:56 da sono_piccolo_ma_crescero